A Partinico, Roberto Vecchioni in concerto il 6 agosto 2011

Roberto Vecchioni, uno dei più apprezzati cantautori italiani, vincitore dell’edizione 2011 di Sanremo con “Chiamami ancora amore”, sarà l’evento “clou” dei festeggiamenti per il 150° anniversario dell’incoronazione di Maria Santissima del Ponte di Partinico.
L’artista, infatti si esibirà in concerto, nella sua unica tappa siciliana, nella Piazza Duomo di Partinico, oggi sabato 6 agosto.

La Piazza Duomo di Partinico, non è un luogo qualsiasi, ma è la piazza consegnata alla storia del cinema italiano per essere stata lo spazio dai due lati del quale si osservano e si confrontano i due protagonisti de “Il giorno della civetta”, da un lato il boss mafioso don Mariano Arena (quello dela celebre definizione a proposito di uomini e non uomini) e dall’altro il capitano dei carabinieri Allodi

Annunci

Gli appuntamenti dell’estate 2011 nel Golfo di Castellammare e dintorni

1ª settimana di agostoConcerti

1° agosto lunedì – Cinisi per “Scruscio” Note di Sicilia, spettacoli & incontri, concerto di Roy Paci ed Aretuska
1° agosto lunedì – Castellammare del Golfo – Tempo di quaresima, cilicio ed autoflagellazione

4 agosto giovedì – Calatafimi Segesta concerto di Vinicio Capossela “Marinai, profeti e balene” al teatro antico di Segesta ore 21,30
4 agotso giovedì – Castellammare del Golfo – Tempo di quaresima, cilicio ed autoflagellazione

5 agosto venerdì – Calatafimi Segesta concerto dei “Tinturia“, Piazza Nicolò Mazzara ore 22,30
5 agosto venerdì – Castellammare del Golfo – Tempo di quaresima, cilicio ed autoflagellazione

6 agosto sabato – Alcamo MarinaPiccola Orchestra Malarazza in concerto Piazzale Battigia ore 21,00

6 agosto sabato – PartinicoRoberto Vecchioni in concerto in Piazza Duomo – Sarà Roberto Vecchioni, uno dei grandi cantautori italiani, vincitore dell’edizione 2011 di Sanremo con “Chiamami ancora amore”, il protagonista dei festeggiamenti del 150° anniversario dell’incoronazione di Maria Santissima del Ponte di Partinico. L’artista, farà la sua unica tappa siciliana in Piazza Duomo a Partinico il prossimo 6 agosto. Un evento di grande spessore culturale voluto dal tenace Arciprete Monsignor Salvatore Salvia, che stamani, insieme al sindaco Salvo Lo Biundo e all’assessore al turismo Bartolo Parrino, al Palazzo dei Carmelitani ha illustrato il programma dei festeggiamenti.

6 agosto sabato – San Vito lo Capo – Concerto di Jarabe de Palo al Summer Music Festival – Jarabe de Palo sarà il grande protagonista del Summer Music Festival, sulla suggestiva spiaggia di San Vito Lo Capo. La star spagnola riproporrà i successi che l’hanno reso celebre in tutto il mondo, da ‘La Flaca’ a ‘Depende’, da ‘Bonito’ a ‘Agua’ e i brani del nuovo lavoro tra cui il singolo ‘La quiero a morir’, contenuto nell’ultimo album di inediti ‘Y ahora que hacemos?’ cantato nella versione italiana con Francesco Renga.

6 agosto sabato – Castellammare del Golfo – Tempo di quaresima, cilicio ed autoflagellazione … che ne avete da scontare di peccati !

Programma estate castellammarese: dalla Butterfly alla Traviata

O da Puccini a Verdi, fate voi …

O da Puccini a Verdi, fate voi …

Anna Netrebko e Rolando Villazón ne La Traviata di Verdi al Festival di Salisburgo nel 2007, direttore Carlo Rizzi, regia di Willy Decker.

Le Orestiadi 2009 per la società multietnica

E’ stato presentato nei giorni scorsi nella Chiesa dell’Incoronazione di Palermo il programma della XXVIII Edizione delle Orestiadi di Gibellina.

Alla conferenza stampa erano presenti il presidente della fondazione Ludovico Corrao e il direttore artistico della manifestazione Michele La Tona.

Il tema di quest’anno sarà il “Sud” sintesi di una zona geografica, ma anche simbolo di esistenza piene di contraddizioni, tensioni, emozioni e ricche problematiche esistenziali, il Sud che parla e combatte attraverso il teatro.

Testi ed autori che insistono nel loro percorso teatrale lungo i sentieri dell‘approfondimento, dell’analisi, della riflessione, un teatro che affonda le proprie radici nei nuovi linguaggi che appartengono al mondo, ad una umanità che vive nelle diverse latitudini del globo.

Sarà un teatro che affronta, il tema della tradizione islamica del velo che forti scontri causa in Europa, e che intende perseguire la via del dialogo interculturale e interreligioso sui temi dell’immigrazione, dell’integrazione, della donna e delle nuove generazioni.

Emma Dante, Saverio La Ruina, Vincenzo Pirrotta, Letizia Quintavalla, Giovanni Carroni, Salvatore Rizzo, Franco Scaldati ci parleranno di drammi e tragedie della famiglia, della donna, dell’uomo.

Il denominatore comune, dell’operazione è un Sud che parla, combatte e si confronta attraverso il teatro, ma anche il Sud che mostra il volto di chi ha il coraggio di confrontarsi con un sistema talvolta fatto di abusi, di sopraffazioni, di brutture, di violenza.

La stagione inizia il 13 Luglio con Anteprima delle Orestiadi, «Tribute to…», concerto della Nuova Banda Musicale «Maestro Gabriele Asaro» di Paceco in Piazza 15 Gennaio alle 21,30

Gli spettacoli proseguono al Baglio Di Stefano.

Il 14 luglio con «L’albero del riccio, Antonio Gramsci dal bambino all’adulto», di e con Giovanni Carroni, una produzione Bocheteatro di Nuoro.

Il 16 e 17 Luglio invece va in scena «Terra Matta», dall’autobiografia di Vincenzo Rabito pubblicata da Giulio Einaudi con adattamento, impianto scenico e regia di Vincenzo Pirrotta.

Il 18 e il 19 è in programma «Hijab o del Confine» per la regia e drammaturgia di Letizia Quintavalla, produzione Fondazione Aida Teatro Stabile di Innovazione di Verona, progetto ReconcArt tra Grecia, Bulgaria, Italia».

«Dissonorata, un delitto d’onore in Calabria» è il lavoro di Saverio La Ruina porta in scena il 22 luglio; musiche originali composte ed eseguite dal vivo da Gianfranco De Franco, la produzione Scena Verticale.

Il 25 luglio «Le mille bolle blu di Salvatore Rizzo tratto da «Muore lentamente chi evita una passione, diverse storie diverse». Pietro Vittorietti Edizioni con Filippo Luna, produzione Palermo Teatro Festival.

E ancora il 28 luglio è in programma «La Fuga di Enea», di Vincenzo Pirrotta, produzione Associazione Culturale Esperidio.

Il 29 luglio «La Ballata delle Balate» scritto, diretto ed interpretato da Vincenzo Pirrotta.

L’1 e il 2 agosto Emma Dante porta a Gibellina «Le Pulle», con Manuela Lo Sicco, Clio Gaudenzi, Elena Borgogni Emma Dante, Sandro Maria Campagna, Sabino Civilleri, Antonio Puccia, Carmine Maringola musiche originali Gianluca, una coproduzione Teatro Mercadante-Thèatre du Rond-Point-Theatre National.

Il 27 agosto è in cartellone «Beuys, quel silenzioso sogno in sospeso» con Ada Giallongo, Monika Leskovar e Giovanni Sollima.

Infine in collaborazione con la Diocesi di Mazara il 28 e il 29 agosto alle 18,00 sono in programma «Nella Valle della Memoria», Preghiera del tramonto in onore della Beata Maria Vergine delle Grazie del Villaggio della Madonna delle Grazie, a Gibellina Vecchia e «Lettura Poetica del Mistero» con il coro della Diocesi di Mazara, la banda “G. Rossini” di Gibellina e nuova Banda Musicale di Paceco, al Cretto di Burri.