Castellammare del Golfo – Consiglio comunale il 13/05/2009

Il Consiglio Comunale del Comune di Castellammare del Golfo è convocato per il giorno 13 del mese di Maggio 2009 alle ore 18,30 ed in prosecuzione il giorno 15 Maggio 2009 alle ore 18,30 presso i locali del Palazzo Municipale, Aula Consiliare, in seduta ordinaria, per la trattazione dei seguenti punti all’O.d.G.:

1. Nomina scrutinatori e lettura ed approvazione dei verbali delle sedute precedenti ;

2. Comunicazioni del Presidente ;

3.Interrogazione del Cons. Bonventre, pervenuta in data 21/04/2009 prot. n° 0013683 del 22/04/09 avente per oggetto: ” Deliberazione di Consiglio Comunale n° 31 del 25/11/2008 e deliberazione di Giunta Municipale n° 105 del 15/12/200 8;

4.Approvazione della convenzione comunale per la progettazione, esecuzione e gestione di un rifugio per cani sovracomunale da realizzarsi nel territorio di Calatafimi-Segesta, contrada Lagani, fra i Comuni di Alcamo , Castellammare del Golfo e Calatafimi – Segesta, ai sensi dell’ art. 30 del D. lgs 26/7/2000;

5.Elezione nuovo componente della Commissione Elettorale Comunale, insostituzione del C o n sigliere decaduto Cruciata Sebastiano;

6.Modifica al regolamento del Difensore Civico;

7.Modifica al regolamento per la disciplina di installazione e gestione di dehors;

8.Approvazione regolamento comunale sui fuochi controllati in agricoltura;

9.Approvazione schema di regolamento per il funzionamento dell’ Ufficio per le Relazioni con il Pubblico;

Provincia di Trapani, meglio tardi che mai

Avevamo annotato la questione come “fatto di costume” qui

Ed ora prendiamo atto che a conclusione di un prolungato dibattito, svoltosi a porte chiuse, il Consiglio Provinciale di Trapani, tornato a riunirsi ieri pomeriggio, ha approvato, con 23 voti favorevoli ed 1 astenuto (Giovanni Angelo dell’UDC), un ordine del giorno, presentato dal gruppo consiliare del PD e da quello misto ma poi sottoscritto anche dai capigruppo dell’UDC e dell’MPA, che invita il Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti dell’Ente Provincia la Dottoressa Cinzia Puma, a valutare l’opportunità di rassegnare le proprie dimissioni dall’incarico conferitole.

La richiesta nasce dal fatto che il Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti della Provincia Regionale di Trapani, – si afferma ancora nel documento – ha altresì rivestito la funzione di revisore dei conti presso l’azienda Calcestruzzi Mazara S.p.A. operante in Mazara del Vallo che annovera, fra i suoi soci, personaggi sia indagati che condannati per appartenenza ad associazioni di tipo mafioso, e ritenendo che pur non sussistendo elementi ostativi sotto il profilo meramente giuridico, l’ulteriore mantenimento dell’incarico appare assolutamente inopportuno per le possibili negative ripercussioni sull’immagine dell’istituzione Provincia Regionale di Trapani.

Con lo stesso documento viene disposta, infine, la trasmissione di copia dell’atto in questione, per opportuna e doverosa conoscenza, a S.E. il Prefetto ed al Presidente della Provincia Regionale di Trapani.

Intanto il capogruppo del PD, Salvatore Daidone, ha annunciato che venerdì prossimo, 27 marzo, alle ore 10,30, in una conferenza stampa, che si terrà presso la sala adiacente quella del Consiglio Provinciale, sarà fatto il punto della situazione di crisi politica che si è determinata in seno all’Amministrazione Provinciale e saranno esposte le iniziative che il Partito Democratico intende portare avanti.

Castellammare, Consiglio Comunale del 25 novembre un altro punto da trattare

La conferenza dei capigriuppo consiliari, riunitasi oggi in seduta d’urgenza, ha deciso d’inserire un nuovo punto tra quelli da trattare nel consiglio comunale che si terrà domani, 25 Novembre 2008, e riguardante l’ installazione di un’antenna per telefonia mobile nel Borgo di Scopello.

Il punto da trattare si dovrebbe concludere con l’approvazione di un Ordine del Giorno nel quale si esprimerà  “assoluto dissenso all’installazione dell’impianto di telefonia” a Scopello e si chiederà alla Soprintendenza di Trapani di “revocare con immediata sollecitudine  il Nulla-Osta rilasciato”, il quale,”benché rilasciato con prescrizioni” sarebbe “inadeguato a garantire la tutela e le particolari caratteristiche dell’ambiente, considerata anche l’elevata valenza paesaggistica, naturalistica e storica del Borgo di Scopello”.
 
Il Consiglio Comunale, inoltre, impegnerebbe il Presidente del Consiglio comunale Giuseppe Cruciata a trasmettere l’Ordine del Giorno “agli Assessorati Regionali Territorio ed Ambiente e  Beni Culturali ed Ambientali”.

L’Ordine del Giorno sottolinea che “vanno intraprese tutte quelle iniziative affinché si pervenga, di concerto con l’Azienda, la Soprintendenza, l’Amministrazione,  il Consiglio Comunale e gli abitanti del Borgo di Scopello, ad individuare un sito diverso che consenta, nel rispetto dei caratteri paesaggistico-ambientale, l’installazione dell’impianto di telefonia mobile”.