Scultura di Giacometti all’asta, da Sotheby’s battuta 74,2 milioni di euro

LONDRA – Una scultura dello svizzero Alberto Giacometti, ‘L’uomo che cammina I’, è stata venduta da Sotheby’s a 74,2 milioni di euro, battendo così il record mondiale di prezzo per un’opera d’arte venduta all’asta. Lo ha annunciato il portavoce della casa. La scultura di Giacometti è stata venduta ad un prezzo tre volte superiore alla sua stima più alta.

Il record mondiale precedente di prezzo per un’opera d’arte venduta ad un’asta era detenuto dal quadro di Pablo Picasso, ‘Ragazzo con la pipa’, battuto per 66,3 milioni di euro da Sotheby’s New York nel 2004. “Dopo una gara di otto minuti, veloce ma intensa, tra dieci potenziali acquirenti, l’opera se l’é aggiudicata un anonimo al telefono”, ha detto la casa d’asta Sotheby’s in un comunicato. La scultura in bronzo è stata venduta dalla banca tedesca Commerzbank. Nato a Borgonovo (Svizzera) nel 1901 e morto nel 1966 dopo aver vissuto tra Roma, Parigi e Ginevra, Giacometti è divenuto celebre per le sue sculture di esili e filiformi figure umane.

ANSA.IT

L’uoomo che cammina di Alberto Giacometti

Un filmato in onore di Alberto Giacometti realizzato nell’ estate 2009, durante una visita ai borghi dove nacque il Maestro, Stampa e Borgonovo, in Val Bregaglia in Svizzera, dove si trovano l’Atelier, la casa nativa ed un piccolo Museo.

Quì Giacometti terminò la sua esistenza, dopo un grande successo internazionale, in perfetta solitudine e umiltà. Come solo i grandi Maestri sanno fare.

Salemi e non Berlusconi questa volta su Newsweek

Interessante il lungo articolo che Newsweek Web dedica a Salemi dal titolo “Villa For Sale: Two Bucks” e sottotitolo “To stimulate investment, a town in Sicily is giving its dilapidated buildings away.

L’inviata Barbie Nadeau dopo avere descritto la città di Salemi e ricordato il terremoto del 1968 passa ad illustrare in modo serio la proposta di Vittorio Sgarbi per rivitalizzare il centro storico, descrivendo obblighi, modi e condizioni da rispettare.

Dice la Nadeau “The authorities hope the plan will turn Salemi into a boomtown, employing hundreds of out-of-work locals in construction and renovation projects.“.

Il pezzo prosegue con le parole di Oliviero Toscani: “These houses are like a heart pierced by a thorn,” says Toscani, who is best known for his controversial advertisement photography using human hearts and anorexic fashion models, “They are dangerous, but they also represent a patrimony that is slowly dissolving away.

La Nadeau riferisce poi che David Moss, che gestisce MIPC, un Ufficio di Consulenza Immobiliare con uffici a Londra e in Italia, sta lavorando con Sgarbi e la Giunta della Città di Salemi.
 
Dalla settimana in cui è stata annunciata l’operazione, Moss dice che ha ricevuto quasi 2.000 richieste di informazioni da acquirenti interessati – tra cui artisti, filantropi e anche un produttore televisivo che intenderebbe realizzare una sorta di reality televisivo costruito intorno al fai-da-te nel rinnovare le strutture fatiscenti.

La Nadeau passa quindi ad esaminare i costi dell’operazione per gli acquirenti sottolineando che “Whoever signs on must be willing to pay $100,000 or so in renovation costs to bring the villas up to snuff. Experts estimate the basic renovation cost at between €900-€1,200 per square meter, based on local market prices for labor and materials without any extras.“.

Riferisce quindi la Nadeau che Delran e Michel Francois Teyssier, francesi ma che vivono nel Regno Unito, sperano di comprare uno degli immobili per destinarlo a sala mostre e sarebbero intenzionati a chiedere  una sovvenzione della Commissione europea per la realizzazione del progetto.

La Daneau affronta quindi la spinosa questione della mafia: “What about the Mafia? After all, Salemi is just a stone’s throw from Corleone where Mafia don Bernardo Provenzano was captured in 2006. The project’s leaders hope that successful anti-Mafia efforts, which in recent years have led to the arrest of hundreds of top-level members of the Cosa Nostra, will reassure buyers.“.

Si sottolineano quindi I processi metti in atto per impedire o limitare le infiltrazioni mafiose:”To help stem an onslaught of undesirable (read: corrupt Mafiosi) developers, Sgarbi has devised a thorough application and screening process. Would-be buyers are invited to send a non-binding letter of intent, in Italian, to the Salemi city council outlining how they might develop the property. At the end of October, Salemi councilors will contact applicants whose ideas fall in line with their vision and invite them to demonstrate financial responsibility and to submit a building plan for approval.“.

Per gli aspiranti acquirenti stranieri: “Foreign buyers will be required to hire an Italian-speaking power of attorney and are advised to hire a lawyer, preferably local, to help work through the details, not to mention an architect and contractor who are versed in Italian construction techniques.How the villas, which are in various states of disrepair, are distributed has not been announced other than that each approved buyer will have a choice of properties based on their development plan.

La priorità sarà attribuita a: “Priority would be given to VIP clients and celebrities. (Peter Gabriel, who already owns a villa in Sardinia, has reportedly expressed interest.) Sgarbi, who has gifted several villas, including one to Inter Milan football team owner Massimo Moratti, says the process will be closely guarded. But he vows to turn the hilltop village into both a city of art and an exclusive destination along the lines of Pantelleria, a super-luxe Sicilian island where Giorgio Armani and English football manager Fabio Capello have homes.“.

In sostanza: “They will go to buyers who have both the aesthetic sensitivity and the economic resources to take part in this adventure“.

Seguono quindi degli interessantissimi commenti.

Qui il link alla pagina Newsweek