Io sono fango, tutto è fango, niente è fango

Nella frase del titolo penso si riassuma, IMHO, la considerazione di se, ed il pensiero guida che orienta azioni politiche e professionali di Giuliano Ferrara, il che non toglie possa essere, per chi lo conosce, persona estremamente intelligente ed amabile.

Oggetto degli attacchi degli ultimi giorni del giornale da lui diretto, Il Foglio , è finito il terzo tra i candidati alla segreteria del Pd, quell’Ignazio Marino la cui candidatura si distingue dalle altre due per la forte caratterizzazione laica che ben pochi spazi lascerebbe, ove vincesse (cosa assai improbabile, a parere dello scrivente, allo stato attuale delle cose ), ad inciuci e aggregazioni a soli fini di potere tra “ex qualcosa” e cattolici, questi ultimi intesi nel senso di rappresentanti più o meno legittimi delle gerarchie vaticane.

La trasmissione “Speciale giustizia” di Scandurra e Bordin per Radio Radicale contestualizza, riportando la vicende nell’ambito della sanità siciliana di quell’epoca, ciò che Il Foglio ambientava in un “iperuranio” ideale nel quale il Professore Ignazio Marino veniva fatto apparire come un maldestro “mariulo” sorpreso come il gatto con il sorcio in bocca nella fattispecie un rimborso spese di 8.000 euro in danno dell’UPMC di Pittsburg.

Questo il link

Annunci

Che erotomane quel “Don Giovanni”

La “Piccola Posta” di Adriano Sofri su Il Foglio di oggi propone questa perla tratta dal Don Giovanni di Mozart:

Delle vecchie fa conquista
pel piacer di porle in lista:
ma passion predominante
è la giovin principiante.

(Da Ponte-Mozart, Don Giovanni)

qui il libretto dell’opera

Noi per parte nostra ci permettiamo di aggiungere i versi che seguono i precedenti nell’aria di Leporello, “Madamina, il catalogo è questo” del Don Giovanni

Non si picca – se sia ricca,
Se sia brutta, se sia bella;
Purché porti la gonnella,
Voi sapete quel che fa.

e di permettervi di ascoltarla integralmente nella clip che vi propongo nella quale Leporello è il Basso-baritono Stefano De Peppo:

Ma una domanda rimane comunque senza risposta oggi nella vicenda che tutti sapete, chi è Leporello ?

Gianni Letta, Giuliano Ferrara, Bondi, Bonaiuti, Capezzone, Emilio Fede ?

Saperlo !

Election day, giudicate voi

L’aquila – “Abbiamo scelto di non inseguire, quanto al referendum, una situazione per noi favorevole e molto positiva come il raggiungimento del sistema bipolare, facendo cadere il governo. Mi spiace che altri interpretino come una debolezza del premier e del Pdl aver ceduto ad una precisa richiesta di un partito della maggioranza che, ove non accolta, avrebbe fatto cadere il governo in un momento come questo, producendo una situazione irresponsabile“. Lo ha detto Silvio Berlusconi inaugurando la scuola del campo terremotati a Poggio Picenze confermando la data del 21 giugno per il referendum.

‘Ridurremo al minimo lo spreco ma la cifra e’ lontanissima da quella circolata” di 400 milioni, aggiunge Berlusconi che così prosegue: “Cercheremo di ridurre al minimo gli sprechi andando al voto nel giorno dei ballottaggi per le amministrative”.

Bisognava scegliere tra una cosa e l’altra, tutto il resto sono polemiche che veramente non mi toccano, la decisione di votare il 21 giugno è stata presa e spero che sia confermata stasera dall’ufficio politico del Pdl”.

fonte ANSA

e qui

Francesco Cundari, giornalista del Foglio e militante del Pd vi propone nel suo “Quadernino“, un “chi l’ha detto ?“, che suona conferma delle cose dette su “Diarioelettorale” nei due post precedenti.