Tra Paolo Attivissimo e Giulietto Chiesa qui si sta con Paolo Attivissimo

Il fatto è questo che Giulietto Chiesa, come un D’Alì qualunque ha presentato una denuncia-querela, alla Procura della Repubblica di Roma, nei confronti di Paolo Attivissimo il noto blogger autore de “Il Disiformatico“, notissimo sito “antibufala”.
Dice Giulietto annunciandolo “urbi et orbi” di avere presentato tale denuncia per: “un articolo calunnioso recentemente apparso sul suo sito. Non è l’unico episodio di attività calunniosa del detto Attivissimo nei miei confronti, ma ho ritenuto fosse giunto il momento di segnalare la situazione alla Giustizia italiana. Allego qui un passaggio del documento affinchè i lettori possano sapere esattamente di che si tratta. Nel testo in questione – è scritto nella denuncia-querela – ‘vi sono alcuni passaggi gravemente lesivi della dignità e del decoro umano, morale e soprattutto professionale del sottoscritto, che riportano circostanze offensive e per di più non veritiere.'”.

Giulietto Chiesa

Giulietto Chiesa

A cosa si riferisce Giulietto ?

A questo articolo, che vi consiglio caldamente di andare a rileggervi, ed essendosi alla fine particolarmente risentito non per le confutazioni puntuali dei fatti e delle cifre di Paolo Attivisssimo, ma della frase: “Giulietto Chiesa è un agente del Nuovo Ordine Mondiale, infiltratosi tra i ricercatori delle verità alternative per screditarli tramite il ridicolo, scrivendo stupidaggini epiche che scimmiottano le teorie complottiste, e per rubare loro la scena. È mandato dalle banche mondiali e dal Gruppo Bilderberg per ammantare di ridicolo chi ha obiezioni legittime alla gestione della finanza del pianeta.“, frase che è preceduta da questa “Poiché non me la sento di dare dell’imbecille a Giulietto Chiesa, mi trovo costretto a cercare un’altra giustificazione a questa produzione in serie di cazzate spettacolari. Ce l’ho, ed è lampante.” ed è seguita da questa: “Oppure è il più sottile satirista della storia dell’umanità.“.

Giulietto quindi scrive nella sua denuncia: “È di tutta evidenza la volontà dell’autore di tale scritto di screditare e di sollevare ombre e sospetti sulla credibilità, sull’etica e sull’onestà del sottoscritto.

Tali infondate e lesive affermazioni arrecano un grave pregiudizio a chi come lo scrivente, ha sempre interpretato la propria professione in completa autonomia ed indipendenza dai poteri forti, pagando per questo un prezzo di isolamento rispetto agli orientamenti politico-sociali ed economici di volta in volta dominanti.

Il tenore delle suddette ambigue affermazioni risulta essere oltremodo diffamatorio poiché lascia intendere l’esistenza di un legame basato su un interesse economico tra il sottoscritto e dei non meglio specificati padrini facenti parte di gruppi finanziari e mediatici di potere“.

C’è anche un solo imbecille, tra quanti leggono questa nota, che non ha compreso la conclusione ironica del post di Paolo Attivissimo ?