Anche in Piemonte continuano le osservazioni sui campioni di sollevamento pesi

Sempre più appassionanti nelle palestre piemontesi gli ultimi allenamenti di preparazione al meeting per l’aggiudicazione della coppa “Governatore del Piemonte” in programma fra domenica e lunedì.
Ultime osservazioni da parte di più di un giudice tese a registrare i progressi dei due atleti più in forma e candidati alla vittoria finale.
Oggi in allenamento uno degli osservatori ha osservato, M.Bresaola (atleta parigina) sollevare 50,2 Kg contro i 46,8 Kg di R.Cotenna suo vontendente al titolo.
Sempre in allenamento un altro osservatore ha visto M.Bresaola sollevare 51,0 kg contro i 47,0 di R.Cotenna.

Annunci

Il Video Reportage dalla Puglia di Zoro

Di Puglia e primarie, di Vendola, Boccia e D’Alema, di gente sola e in compagnia, di popolo e politica, di politica e popolo, di givani ed anziani, verso Sud, ripartendo da Sud.
Questo e molto altro nella quarantaseiesima puntata di Tolleranza Zoro, un video i due parti utile per dare l’idea del clima in Puglia alla vigilia delle Regionali 2010, dalle parti del centro sinistra.

Buona visione.

Nel frattempo la corsa a tre, Rocco Palese per il Pdl, Adriana Poli Bortone per l’Udc e Niki Vendola per il centro sinistra, dovrebbe favorire proprio l’uscente Vendola.

Alla regione Sicilia è il momento dei boy scout

Con la remissione delle deleghe da parte dell’assesore Armao ed il conseguente venir meno delle ragioni che giustificavano la mozione di sfiducia del Pd, Raffaele Lombardo ha disinnescato la prima mina che si frapponeva alla realizzazione di una nuova maggioranza di governo, diversa sia da quella con cui ha vinto le elezioni, che da quella velleitaria appena andata in crisi nel voto sul Dpef.

Lo stesso Lombardo ha dichiarato: “Con il voto che ha bocciato il Dpef si è verificata una dissoluzione della maggioranza“.

Ora Lombardo intende ripartire con chi ci sta, “con chi ci crede“.

Tra i gruppi presenti in assemblea, in aggiunta ai gruppi della maggioranza appena dissoltasi, solo il Pd potrebbe rispondere all’appello. Ed il Pd ha già fatto sapere che si può fare, ma il governatore deve fare ancora un passo e dopo una riunione cui hanno partecipato il capogruppo Antonello Cracolici, il segretario regionale Giuseppe Lupo e Filippo Penati, coordinatore della segreteria politica di Pierluigi Bersani ha stilato un documento nel quale tra le altre cose è detto: “Sancire il fallimento della maggioranza è condizione essenziale per verificare la possibilità di aprire una stagione di riforme” ed ancora, “Il Pd è pronto a fare la sua parte per realizzare le riforme necessarie a cambiare la Sicilia e aprire una nuova fase di svolta“.

Insomma cosa fatta è !

Perchè i tre ‘Lupetti’ allo “Estote parati !” conseguente all’incontro di qualche settimana fa del ‘Vecchio Lupo’ Massimo D’Alema con il governatore Raffaele Lombardo con una sola voce, in coro e senza esitazioni hanno risposto: “Siamo pronti !

*** – da Wikipedia – Estote parati, locuzione in latino per “siate pronti” o “siate preparati”.
Ha radici evangeliche, in particolare nel Vangelo secondo Matteo (Et vos estote parati quia qua nescitis hora, Filius hominis venturus est; Perciò anche voi state pronti, perché nell’ora che non immaginate, il Figlio dell’uomo verrà. Matteo 24,44) e secondo Luca (Et vos estote parati, quia qua hora non putatis, Filius hominis venit; Voi siate preparati, perché nell’ora che non supponete, il Figlio dell’uomo viene. Luca 12,40).

Estote parati è la traduzione latina del motto degli scout e delle guide. Il senso della frase è rintracciabile sia nel significato proposto dal fondatore del movimento Scout Robert Baden-Powell (“… siate pronti, in spirito e corpo, per compiere il vostro dovere”), sia in quello attribuito dalle associazioni cattoliche al messaggio evangelico. Le associazioni scout cattoliche usano solitamente questa forma, le altre associazioni tendono a preferirne la traduzione nella lingua locale.

La branca Lupetti è parte dello scautismo, ed è formata da bambini e bambine tra gli 8 e i 12 anni che si riuniscono in unità chiamate branchi. Il lupettismo è un metodo educativo che ha lo scopo di aiutare a crescere il/la bambino/a seguendo i principi dell’impegno e della solidarietà con un metodo originale ed adatto alla sua età.

Di ombra in ombra e poi la luce !

Dopo l’ombra di un ministro la Sicilia rivela oggi “urbi et orbi” di esprimere anche l’ombra di un governatore e da quest’ombra di essere amministrata.
Anche questa volta lasciamo che sia lo stesso personaggio l’onorevole Raffaele Lombardo governatore dell’Isola a rivelare tutta la sua inconsistenza.
Dichiara infatti Raffaele Lombardo intervenendo a RAI News 24 e parlando della tragedia di Messina: “Il disegno di legge sul piano case in Sicilia che giace da qualche mese all’Assemblea regionale siciliana non potrà che essere rivisto, lo ritireremo e lo rivedremo – in Sicilia, soprattutto a Messina ci sono territori, in cui l’equilibrio idrogeologico è fragilissimo e credo che di queste alterazioni ce ne siano state più che in altre parti. Andare a pensare di riedificare con il trenta per cento in più sarebbe da folli, quindi il ddl va ritirato”.
Il che tradotto dovrebbe sognificare più o meno “Ero matto fino a pochi giorni or sono poi una cinquantina di morti causati dal dissesto del territorio, di cui sono stato in passato fautore e a cui mi accingevo a dare un’ulteriore spinta, mi hanno fatto rinsavire.”
Hallelujah !
Raffaele ha visto la luce !

Dopo l’ombra di un ministro la Sicilia rivela oggi “urbi et orbi” di esprimere anche l’ombra di un governatore e da quest’ombra di essere amministrata.

Anche questa volta lasciamo che sia lo stesso personaggio l’onorevole Raffaele Lombardo governatore dell’Isola a rivelare tutta la sua inconsistenza.

Dichiara infatti Raffaele Lombardo intervenendo a RAI News 24 e parlando della tragedia di Messina: “Il disegno di legge sul piano case in Sicilia che giace da qualche mese all’Assemblea regionale siciliana non potrà che essere rivisto, lo ritireremo e lo rivedremo – in Sicilia, soprattutto a Messina ci sono territori, in cui l’equilibrio idrogeologico è fragilissimo e credo che di queste alterazioni ce ne siano state più che in altre parti. Andare a pensare di riedificare con il trenta per cento in più sarebbe da folli, quindi il ddl va ritirato“.

Il che tradotto dovrebbe significare più o meno “Ero matto fino a pochi giorni or sono poi una cinquantina di morti causati dal dissesto del territorio, di cui sono stato in passato fautore e a cui mi accingevo a dare un’ulteriore spinta, mi hanno fatto rinsavire.

Hallelujah !

Raffaele ha visto la luce !