Ampunitiiiiii !!!

L’espressione è di origine romanesca, ma qui il termine, anche ed indifferentemente nella versione più asettica di “impunito“, viene definito dal dizionario online “Sabatini Coletti” come aggettivo “Che non ha avuto la debita punizione: delitto i.” e come singolare maschile “Sfrontato,sfacciato: faccia da i.”.

Il caso è quello dei pontili e del lido autorizzati ai piedi del Castello di Castellammare del Golfo , di cui si dice nel comunicato del Comune di Castellammare del Golfo:

Dietrofront del demanio per le concessioni nell’area portuale.

L’assessorato regionale non revocherà quelle già rilasciate.

Il sindaco: “Non possiamo consentire questo sfregio ambientale. Promuoverò ogni altra azione prevista dalla legge”

«Non possiamo consentire lo sfregio ambientale nella zona di cala marina e cala petrolo. E’ un fatto allarmante. Chiederemo un’audizione alla commissione regionale Ambiente, rimarcando l’opportunità della sospensione del rilascio di concessioni demaniali. Promuoverò ogni altra azione prevista dalla legge a tutela del patrimonio paesaggistico. Ho ribadito formalmente la richiesta di ritiro della concessione rilasciata. Su quelle in itinere l’amministrazione esprime la propria ferma volontà, manifestata anche con atti deliberativi della giunta e del consiglio comunale, di sospendere il rilascio di concessioni demaniali su specchio acqueo e terraferma, che creano problemi ai lavori portuali in corso ed a tutela del paesaggio attorno al castello». Lo afferma il sindaco Nicolò Coppola dopo la conferenza di servizi riguardante le concessioni demaniali nel tratto di costa che va dal castello fino a cala petrolo.

Nella precedente conferenza di servizi convocata dal sindaco perché venisse sospeso il rilascio di nuove concessioni demaniali, capitaneria di porto, soprintendenza, genio civile e demanio, avevano ritenuto legittime le richieste dell’amministrazione, concordando sull’opportunità della sospensione del rilascio di concessioni demaniali. In particolare il demanio regionale si era impegnato a verificare “la possibilità di sospendere i procedimenti non ancora conclusi”. Ieri, invece, il responsabile dell’Arta Demanio, Salvatore Di Martino, ha sottolineato che in un particolare caso (pontile sotto castello) “con dispiacere, l’ufficio ritiene non procedibile la richiesta di revoca della concessione rilasciata”. Per le istruttorie in corso, invece, è stata richiesta, entro il 12 maggio, “formale relazione all’amministrazione, sulle ragioni che contrasterebbero con il rilascio delle relative concessioni”. La Regione sembra decisa ad andare avanti: “se le argomentazioni prodotte non saranno ritenute esaustive, l’ufficio procederà all’iter istruttorio, previa comunicazione”. Il presidente del consiglio comunale, Domenico Bucca sta già convocando un consiglio straordinario urgente “a tutela dell’immagine di Castellammare. Non si può svendere e sfregiare l’immagine della città per 3.800 “denari” – ha affermato il presidente del consiglio comunale -. Il demanio non tiene in considerazione il parere negativo della soprintendenza e la mancanza del parere della soprintendenza del mare. Una vera contraddizione: perché per l’approvazione del progetto di messa in sicurezza del porto, il Comune ha dovuto osservare una precisa prescrizione della soprintendenza, cioè la realizzazione del molo soffolto, mentre in questa occasione il demanio ritiene di non dovere tenere conto del parere negativo della soprintendenza, espresso a tutela del paesaggio”.

Portavoce del Sindaco: Annalisa Ferrante

L’unica cosa che ancora resta da stabilire è chi è (o chi sono) gli “impuniti” (e per quanto tempo continueranno ad esserlo) tra funzionari regionali e amministratori e funzionari locali.

Su che con Deborah abbiamo fatto un affare !

Il nostro Sindaco Nicola Coppola è bravo, tanto ma tanto bravo, pensate che (per come aveva affermato) è riuscito ad avere un esperto di politiche comunitarie a costo zero, alla faccia di chi aveva avanzato dei dubbi.
Tre erano i candidati/e che hanno risposto all’appello per collaborare gratuitamente in qualità di esperti, e il Sindaco con propria determina (la N.35 del 06-08-2013) ha scelto la Dottoressa Deborah Aureli, nata a Rimini nel 1976, laureata in psicologia.
In precedenza, sempre il nostro Sindaco, aveva trovato l’esperto per le politiche socio-assistenziali nella persona del ragioniere Pietro Urbano, già consigliere ed assessore comunale, anch’esso a titolo gratuito.

OK IL PREZZO E’ GIUSTO per il “castellammarese tipo” !

Pensate che l‘On. Mimmo Turano all’epoca Presidente della Provincia Regionale di Trapani per avere la Dottoressa Aureli in qualità di Coordinatrice (Project Manager) per la gestione dei progetti dell’Unione Europea non esitò a farle un contratto di circa 210.000,00 euro, per trenta mesi di lavoro, suscitando le perplessità di molti tra politici e dirigenti dello stesso ente e rischiando, visto che sembra, ma non è certo, che la vicenda sia tra quelle all’attenzione della Commisssione Prefettizia che attualmente sta passando al vaglio le delibere della Giunta dell’ex presidente Turano alla ricerca di possibili ed eventuali condizionamenti mafiosi nell’attività dell’Ente.

Certo, vi sono le malelingue di paese, quelle che nello scorrere le prime carte ufficiali della neo-amministrazione di Nicola Coppola vedono qua e la emergere atti amministrativi che costoro interpretano come il pagamento di tutta una serie di “cambiali firmate” (colorita espressione sicula dal senso figurato) durante la recente campagna elettorale. Per costoro si tratterebbe di impegni assunti ed ora onorati che avrebbero consentito all’attuale sindaco di spostare consensi determinanti per la propria elezione.

Probabilmente si tratta solo di strascichi post elettorali, in ogni caso chi vivrà vedrà.

Nel frattempo noi ci godiamo questa interpretazione di “Deborah” da parte di Mina, visto che Mimmo Turano che canta “Deborah” qui non si riesce ad immaginare nemmeno lontanamente.

Cittadini di Castellammare, cessato allarme, le ZTL non sono state abolite !

Aveva suscitato perplessità ed allarme nei giorni scorsi, in quanti a Castellammare sono più sensibili alle problematiche ambientali, la rimozione della segnaletica relativa alle ZTL nel Centro storico cittadino.
Sorpresi dall’improvvisa scomparsa della segnaletica non ci si è accorti della pubblicazione all’Albo pretorio del Comune di una nuova Ordinanza la n.° 20 del 10/07/2013 a firma del Responsabile del Settore V, nonchè Comandante della Polizia Municipale, Dott. Giorgio Collura, avente ad oggetto “Istituzione Zone a Traffico Limitato: Quartiere Madrice, Quartiere Chiusa e Area Pedonale nella Via Fiume e Via Bolzano e parziale modifica dell’Ordinanza Dirigenziale n. 16 del 24/06/2013“.

Tale Ordinanza dispone che:

Ravvisata la necessità e l’urgenza di istituire le Z.T.L. con effetto immediato e fino al 15/09/2013, tutti i giorni, dalle ore 20,00 alle ore 02,00 nelle zone: Quartiere Madrice e Quartiere Chiusa e Area Pedonale nelle strade Via Fiume e Via Bolzano con effetto immediato fino al 15/09/2013 tutti i giorni dalle ore 00,00 alle ore 24,00;
Visti gli art. 5 comma 3, 7 comma 1 del Decreto Legislativo 30/04/92 n. 285 riguardante le norme sulla disciplina della circolazione stradale e successive modificazioni ed integrazioni, nonché le norme del regolamento d’esecuzione del predetto Decreto Legislativo approvato con D.P.R. 16/12/1992 n. 495;
ORDINA

Per le motivazioni sopra esposte;

La modifica parziale dell’Ordinanza Dirigenziale n. 16 del 24/06/2013 del punto n. 01 come segue:
” C.so Garibaldi tratto compreso tra la Via Purgatorio e il C.so B. Mattarella, tutti i giorni, con effetto immediato fino al 30/09/2013 dalle ore 20,00 alle ore 02,00;
Di istituire le Z.T.L., con effetto immediato fino al 15/09/2013, dalle ore 20,00 alle ore 02,00 nelle seguenti Zone:
– Quartiere Madrice (Via Puccini, T. Buffa, Sarcona, Costamante, A. Militelli, Carollo, Arciprete, Arco Florio, P.zza Madrice, Galatioto, Madrice, Re Federico, Salvato, P.zza Castello, Via Delle Mura);
– Quartiere Chiusa (Via Pioppi, Bizet, Rossini, Marcantonio, Mannina, Marinaro, Discesa Badia, Discesa Marina, D.L. Sturzo, Nobile, Gioia, Navarra, Mascagni, Cerda, Renda);
Di istituire Area Pedonale con effetto immediato fino al 15/09/2013 tutti i giorni dalle ore 00,00 alle ore 24,00 nelle seguenti strade:
– Via Fiume;
– Via Bolzano;
Il rilascio dei permessi, il transito, e la sosta dei veicoli vengono disciplinate come da “Allegato A” approvato con Delibera di G.C. n. 190 del 04/06/2013;
Ogni precedente ordinanza contraria a quella contenuta nel presente provvedimento deve ritenersi nulla;
Di stabilire che nelle Z.T.L. possono circolare:
a) mezzi di soccorso (ambulanze, Vigili del Fuoco, ecc.) e veicoli degli organi di Polizia;
b) veicoli per la raccolta di rifiuti solidi urbani;
c) taxi e autoveicoli da noleggio con conducente per operazioni di servizio;
d) veicoli di Enti Pubblici ed Istituti di assistenti adibiti al trasporto di persone diversamente abili muniti di scritte o stemmi che li rendano individuabili;
e) veicoli di servizio di persone diversamente abili con apposito contrassegno rilasciato dal Comune di residenza, purchè l’area non sia interessata da manifestazioni pubbliche che rendono impossibile il transito;
f) veicoli per il carico e scarico merci alle attività commerciali, così come regolamentate nel disciplinare “(Allegato A)” approvato con delibera n. 190 del 04/06/2013;
g) i medici in visita domiciliare previa esibizione sul cruscotto della indicazione “medico in visita domiciliare;
h) ai complessi ricettivi ed alberghieri a ai gestori di attività commerciali all’interno delle Z.T.L. esclusivamente per le operazioni di carico e scarico bagagli e/o persona.
Tutti i veicoli muniti di permesso così come regolamentati nel disciplinare “(Allegato A)” approvato con delibera n. 190 del 04/06/2013 potranno circolare solo a velocità particolarmente moderata e adottando ogni cautela per la sicurezza dei pedoni.
Tutte le Forze di Polizia di cui all’art. 12 del C.d.S. dovranno far rispettare le norme del vigente C.d.S.
L’ufficio del traffico è incaricato di apporre la prescritta segnaletica;
L’ufficio messi di dare adeguata pubblicità al provvedimento mediante la sua pubblicazione all’albo Pretorio comunale;
Il presente provvedimento sarà notificato per la esecuzione e per quanto di rispettiva competenza a:
1. Dirigente del Commissariato di P.S. di Castellammare del Golfo;
2. Al Comandante la Stazione dei Carabinieri di Castellammare del Golfo;
E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservare e fare osservare la presente ordinanza che diverrà esecutiva con l’apposizione della relativa segnaletica;
Per le trasgressioni trovano applicazioni le sanzioni previste da C.D.S..
Avverso la presente ordinanza, che revoca ogni altra ordinanza in contrasto con la presente, chiunque vi abbia interesse potrà proporre ricorso entro 60 giorni dalla pubblicazione al Tribunale Amministrativo Regionale per la Sicilia, sezione di Palermo;
Entro 60 gg. dalla pubblicazione della presente Ordinanza può essere proposto ricorso al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti relativamente alla apposizione della segnaletica stradale, ai sensi dell’art. 37 comma 3 del D.Lgs n. 285 del 30 aprile 1992“.

Nel frattempo apprendiamo anche che è stato ri-convocato il Consiglio Comunale per il giorno 22 luglio 2013 alle ore 18,30 in seduta di prosecuzione con il seguente ordine del giorno:

1) – Elezione del Presidente del Consiglio Comunale
2) – Elezione del Vice Presidente del Consiglio Comunale
3) – Presentazione della Giunta e delle linee programmatiche del Sindaco
4) – Elezione della Commissione Elettorale

Castellammare del Golfo: ufficializzati i risultati delle amministrative e convocato il Consiglio Comunale

Sono stati ufficializzati infine i risultati delle Elezioni Aministrative dello scorso 9 e 10 giugno a Castellammare del Golfo.

Confermata la vittoria di Nicola Coppola e l’assegnazione del premio di maggioranza per la sua coalizione.
Il riconteggio delle schede ha permesso di ridurre a sei su quindici le liste rimaste sotto la soglia del cinque per cento e la lista CastellammareSI ha avuto assegnato il suo consigliere nella persona di Giacomo Asaro a scapito dello MPA che non ottiene il secondo consigliere e conferma quindi il solo Giuseppe Norfo.

Questo quindi il nuovo Consiglio Comunale

I venti eletti al Consiglio Comunale

Maggioranza

Di Gregorio Lorena (uscente)
Di Bartolo Giacomo
Foderà Franco

Canzoneri Gaspare
Ancona Laura
Paradiso Maurizio (uscente)

Blunda Daniela (uscente)
Bucca Domenico (uscente)
Cruciata Giuseppe Maria (uscente)

Maltese Mariano
Motisi Ivano (uscente)
Coppola Camillo

Minoranza

Palmeri Angelo
Fausto Giuseppe
Cassarà Rosalba

Cruciata Stefano
Labita Vitalba

Norfo Giuseppe (uscente)

Lo Nano Anna

Giacomo Asaro

Frattanto è stato convocato il Consiglio Comunale per il giorno 15 luglio 2013 alle ore 18,30 con il seguente:

ORDINE DEL GIORNO

1. Giuramento dei Consiglieri proclamati eletti ed insediamento del Consiglio Comunale;
2. Esame ai sensi della L.R. 24/06/1986, n. 31 e della L.R. 21/09/1990 delle condizioni di eleggibilità e ai sensi dell’art. 58 del D.L.gs 267/00 delle condizioni
di candidabilità per la convalida degli eletti;
3. Esame eventuali situazioni di incompatibilità ai sensi della L.R. 24/06/86 n. 31 con inizio delle procedure disciplinate dall’art. 14 L.R. 24.06.1986, n. 31;
4. Elezioni del Presidente del Consiglio Comunale;
5. Elezioni del Vice Presidente del Consiglio Comunale;
6. Giuramento del Sindaco;
7. Presentazione della Giunta e linee programmatiche del Sindaco;
8. Elezione della Commissione Elettorale.
La mancanza del numero legale comporta la sospensione di un’ora della seduta in corso;
qualora alla ripresa dei lavori non si raggiunga o venga meno il numero legale, la seduta verrà
rinviata al giorno successivo in seconda convocazione senza ulteriore avviso.

Castellammare del Golfo, verso le elezioni amministrative (14): Giulia Adamo sta con Nicola Coppola

In merito alle prossime Elezioni Amministrative di Castellammare del Golfo, l’on. Giulia Adamo – sindaco di Marsala – ha rilasciato la seguente dichiarazione:

È con profondo stupore che ho appreso l’assegnazione del simbolo dell’UDC ad un candidato sindaco di Castellammare del Golfo proposto dal PDL e dall’MPA, a differenza di quanto stabilito dal direttivo comunale che riproponeva l’alleanza con il PD. In contrasto quindi con un progetto politico che – a diversi livelli di amministrazione – ha visto crescere i consensi all’UDC, di pari passo agli impegni assunti nei confronti dei cittadini. Ancor più grave è il fatto che tutto questo sia avvenuto in un territorio che ha necessità di scelte di legalità, di lotta contro il malaffare e il sistema clientelare. Rinnovo, pertanto, la mia fiducia a Peppe Ancona e Gaspare Canzoneri, confermando il mio sostegno al candidato sindaco Nicola Coppola. Mi auguro che i castellammaresi sappiano cogliere l’importanza di tale scelta che è a favore dello sviluppo della città e a beneficio
del territorio, contro una politica arrogante e lontana dall’interesse generale“.

Giulia Adamo

Castellammare del Golfo, verso le elezioni amministrative (9): Facciamo il punto

Le ufficializzazioni delle due ultime candidature, Piero Russo e Nicola Coppola, che si vanno ad aggiungere a quelle di Salvatore Fundarò e di Maria Tesè, ed in attesa della candidatura espressione di un M5s, che appare al momento diviso ed incerto intorno alla candidatura di Domenico Barone, rendono sempre più chiaro il quadro dei candidati a Sindaco e degli schieramenti in campo alle amministrative 2013 del 9 e 10 giugno di Castellammare del Golfo.

Annunciata ieri, con un comunicato ufficiale, la candidatura di Piero Russo, già consigliere comunale ed assessore democristiano, poi berlusconiano, ed in ultimo capogruppo del Popolo della Libertà al Consiglio Provinciale, è ormai ufficiale.
A designarlo è stato un tavolo del centrodestra e di forze civiche attorno al quale si sono ritrovati oltre al PDL, la destra di Musumeci, L’UDC che fa riferimento all’On. Turano, il PDS dell’On. Giovanni Lo Sciuto ed esponenti della lista civica Castellammare Si.

Il senatore Antonio D’Alì, che lo sostiene, e in precedenza sostenitore del sindaco uscente Marzio Bresciani, come Piero Russo del resto, dice: “Sono molto lieto che attorno alla figura nota e stimata di Piero Russo, da sempre alfiere del Popolo della Libertà a Castellammare del Golfo, si sia coagulata una tensione politica e programmatica giovane, entusiasta e positiva, come si conviene in una fase di forte rinascita del rapporto tra cittadini e loro rappresentanti. Sono certo che Piero Russo e la sua squadra di assessori e consiglieri sapranno dare ai cittadini di Castellammare del Golfo le risposte importanti per il loro progredire economico e sociale”.

Prevista per domenica l’apertura della campagna elettorale. Bisognerà attendere i prossimi giorni per rendersi conto della forza di quest’area, in relazione alle liste ed al quadro delle candidature che riuscirà a mettere in campo.

In precedenza Nicola Coppola più volte assessore e sindaco democristiano di Castellammare del Golfo negli anni 80′ e 90′ e tra gli artefici del successo del sindaco Marzio Bresciani alle precedente elezioni amministrative aveva annunciato la propria candidatura sancita ufficialmente da un un documento firmato dai rappresentanti delle liste civiche a suo sostegno: Mimmo Bucca, Gaspare Canzoneri, Franco Galante e Salvo Bologna già candidato a sindaco per il Pd alle scorse amministrative.

Nicola Coppola sarà infatti sostenuto da cinque liste civiche: “Lavoro e Sviluppo”, “SiAmo Castellammare” “Udc-Castellammare democratica Unita”, “Turismo Castellammare” e Partito Democratico, una ampia coalizione che dovrebbe raccogliere, fra gli altri, i nove consiglieri comunali uscenti di Fli e Pdl.

Si fa sempre più stretto lo spazio per Maria Tesè e per la sua coalizione costituita dal vivace movimento locale “Cambiamenti” e da “Il Megafono” che fa riferimento al presidente della Regione Rosario Crocetta.

In frantumi un po’ tutti i partiti.

Il Pd, dalla pur limitata consistenza si divide in mille rivoli, in considerazione che anche il quarto candidato il medico Salvatore Fundarò, sostenuto da “Con Noi per Castellammare” e “Volare” vanta una certa vicinanza al Partito Democratico, e che anche “Il Megafono”, che sostiene Maria Tesè, è emanazione del Pd.

Il Pdl vede gran parte del suo ex gruppo consiliare schierato a sostegno di Nicola Coppola invece che a sostegno di Piero Russo.

L’area che un tempo faceva riferimento all’UDC è oggi divisa in tre tronconi a sostegno rispettivamente di Nicola Coppola, Piero Russo e Salvatore Fundarò.

Infine l’ultimo arrivato il Movimento Cinque Stelle, forte di una clamorosa affermazione alle ultime politiche in cui è risultato il primo partito con ben 2.783 voti, si dice abbia smarrito (o gli è stata rubata ?) la schedina e non sembra proprio possa passare all’incasso il 10 giugno.

*** Update

Si dice sia ufficiale che la candidata a Sindaco del M5S sarà Valentina Mattarella.