Anche il Consiglio di Stato dice no alla lista Pdl a Roma

La quinta sezione del consiglio di Stato ha respinto il ricorso d’appello presentato dal Pdl contro la decisione del Tar del Lazio di mercoledi’ scorso che aveva respinto la richiesta di sospendere il provvedimento di mancata ammissione della lista del Pdl per la circoscrizione provinciale di Roma.
Dunque, con la decisione di oggi del consiglio di Stato la lista del Pdl resta fuori dalla competizione elettorale.
Nel frattempo la Regione Lazio ha detto no al cambio di data per le consultazioni.

Annunci

Anche il Consiglio di Stato boccia la lista Pdl a Roma

E’ stato il Consiglio di stato dopo il Tar a bocciare per l’ennesima volta la lista Pdl di Roma e provincia per le elezioni Regionali 2010 del Lazio.

Il Consiglio di Stato infatti ha respinto l’appello presentato dal Pdl contro la mancata ammissione della lista provinciale di Roma.

In base a questa decisione la lista provinciale del partito è esclusa dalle prossime elezioni regionali.

Il Tar aveva in precedenza rigettato la richiesta, ritenendo inapplicabile, in una regione che si era dotata di proprie regole elettorali, il decreto con le cosiddette “norme interpretative” varate in tutta fretta dal governo.

In precedenza relativamente alla Lombardia era stata confermata la sentenza del Tar con la quale è stata riammessa la lista “Per la Lombardia” di Formigoni.