Tra invidia, allarme e disgusto

Apprendere che il tizio di cui al video stranoto che vi ripropongo, Luca Luciani il “motivatore”, d.g. Telecom, quello che trasforma la sconfitta di Napoleone a Waterloo in una vittoria,anzi nel suo capolavoro guadagna 976.000 euro all’anno, (e sta al 165° posto nella classifica de Il Sole 24 Ore) dovrebbe suscitare allarme (e forse anche disgusto) in chi legge, ascolta e guarda, ogni qual volta sente pronunciare da politici, giornalisti ed economisti italici, le parole “merito” e “meritocrazia“, ma non escludo che la faccenda vista in un’altra ottica possa anche suscitare invidia.

Non so voi, ma io mi dichiaro allarmato e disgustato.