Ma si può ?

Al via il secondo stralcio di completamento del porto: giovedì la consegna dei lavori, finanziati con 15 milioni di euro, e l’apertura del cantiere

Il sindaco Nicolò Coppola: “dopo un’attesa troppo lunga ed un iter burocratico complicatissimo, sarà un momento storico per la nostra città. Con soddisfazione ed orgoglio invito a partecipare all’evento”

«Dopo un’attesa troppo lunga ed un iter burocratico complicatissimo, giovedì apriremo il cantiere per il secondo stralcio di lavori di messa in sicurezza del porto. Ne siamo davvero orgogliosi e soddisfatti. Trattandosi di un momento storico per la nostra città invitiamo tutti a partecipare poiché l’apertura del cantiere offre, come promesso da questa amministrazione, qualche certezza in più ai castellammaresi». Lo afferma il sindaco Nicolò Coppola annunciando la consegna dei lavori e l’apertura del cantiere del secondo stralcio dei lavori di messa in sicurezza del porto, prevista giovedì 18 agosto, alle ore 10, al castello arabo normanno di Castellammare. «Il contratto d’appalto per il secondo stralcio di completamento dei lavori al porto -prosegue il sindaco Nicolò Coppola-, dopo la registrazione della Corte dei Conti, è divenuto efficace ed il rup ha trasmesso il progetto esecutivo, ultimo atto per procedere con la consegna dei lavori e l’apertura del cantiere». Finanziati con circa quindici milioni di euro, i lavori saranno effettuati dall’associazione temporanea d’imprese Sics. Giovedì mattina alle dieci, al castello arabo normanno, avverrà la consegna dei lavori alla ditta poi l’apertura del cantiere al porto. Saranno presenti: Giovanni Pistorio, assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità, Girolamo Turano, deputato all’assemblea regionale siciliana, Fulvio Bellomo, dirigente generale del dipartimento regionale delle Infrastrutture, Carmelo Ricciardi, dirigente responsabile del servizio Infrastrutture marittime e portuali del dipartimento regionale delle Infrastrutture, Vincenzo Palizzolo, dirigente generale del dipartimento regionale tecnico dell’assessorato delle Infrastrutture, Giuseppe Pirrello, ingegnere capo dell’ufficio del Genio Civile di Trapani e direttore dei lavori del porto, Gaspare Giuseppe Motisi, dell’ufficio del Genio Civile di Trapani, responsabile unico del procedimento dei lavori del porto, Carmelo Misseri, Bruno Urciullo e F. Ferlito, rappresentanti dall’associazione temporanea di imprese S.I.C.S. S.p.A.– Consorzio Stabile C.F.C. S.r.l. –impresa esecutrice dei lavori del porto.

«Situazione ben diversa per il primo stralcio di lavori di messa in sicurezza, fermi dal 2010 ma voglio essere ottimista poiché la Regione sta facendo redigere il progetto di messa in sicurezza con circa 10 milioni di lavori da realizzare, dopo che è stato sciolto il contratto con la Kostruttiva (ex Coveco). Siamo fiduciosi -conclude il sindaco Nicolò Coppola- che l’iter possa essere portato a termine in maniera quanto più veloce possibile».

Portavoce del Sindaco: Annalisa Ferrante

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...