Bollettini della vittoria ieri ed oggi

Quello “firmato Diaz” con cui si annunciava che gli austriaci erano battuti
e quello con cui l’alter ego del sindaco comunica che abbiamo battuto “la merda”.

« Comando Supremo, 4 novembre 1918, ore 12

La guerra contro l’Austria-Ungheria che, sotto l’alta guida di S.M. il Re, duce supremo, l’Esercito Italiano, inferiore per numero e per mezzi, iniziò il 24 maggio 1915 e con fede incrollabile e tenace valore condusse ininterrotta ed asprissima per 41 mesi, è vinta.

La gigantesca battaglia ingaggiata il 24 dello scorso ottobre ed alla quale prendevano parte cinquantuno divisioni italiane, tre britanniche, due francesi, una czeco slovacca ed un reggimento americano, contro settantatré divisioni austroungariche, è finita.

La fulminea e arditissima avanzata del XXIX Corpo d’Armata su Trento, sbarrando le vie della ritirata alle armate nemiche del Trentino, travolte ad occidente dalle truppe della VII armata e ad oriente da quelle della I, VI e IV, ha determinato ieri lo sfacelo totale della fronte avversaria. Dal Brenta al Torre l’irresistibile slancio della XII, della VIII, della X armata e delle divisioni di cavalleria, ricaccia sempre più indietro il nemico fuggente.

Nella pianura, S.A.R. il Duca d’Aosta avanza rapidamente alla testa della sua invitta III armata, anelante di ritornare sulle posizioni da essa già vittoriosamente conquistate, che mai aveva perdute.

L’Esercito Austro-Ungarico è annientato: esso ha subito perdite gravissime nell’accanita resistenza dei primi giorni e nell’inseguimento ha perduto quantità ingentissime di materiale di ogni sorta e pressoché per intero i suoi magazzini e i depositi. Ha lasciato finora nelle nostre mani circa trecentomila prigionieri con interi stati maggiori e non meno di cinquemila cannoni.

I resti di quello che fu uno dei più potenti eserciti del mondo risalgono in disordine e senza speranza le valli che avevano discese con orgogliosa sicurezza.

Il capo di stato maggiore dell’esercito, il generale Diaz »”

E qui il bollettino della vittoria dell’alter ego del Sindaco di Castellammare del Golfo

UNA TANGIBILE TESTIMONIANZA DI UNA AMMINISTRAZIONE CHE LAVORA PER IL ” BENE COMUNE “.

Per un carattere di informazione nei confronti di tutti i cittadini e per un dovere, teso ad offrire una doverosa, tangibile testimonianza, di come importanti lavori pubblici, nel più alto senso del rispetto e dello sviluppo del ” bene comune”, siano stati risolti e altri siano in cantiere o in via di sviluppo o di progettazione , sono lieto di riportare , di seguito, una nota al riguardo , fattami pervenire dal Capo del 3° Dipartimento dell’ Amministazione, da me presieduta:

“Dopo l’intervento risolutivo di riqualificazione ambientale della zona retrostante il Castello, con la restituzione alla balneazione per tutti i cittadini di Cala Marinella, l’attenzione dell’ Ufficio dei Lavori Pubblici si e’ spostata sulla area portuale, diventata nel tempo sempre piu’ e soprattutto in estate, una fogna a cielo aperto, sgradevole e maleodorante. Con un lavoro di squadra, tra l’Amministrazione Comunale, Ufficio Tecnico, Suap e Polizia Municipale, sono stati individuati numerosi scarichi fognari di Attivita’ Commerciali, il cui recapito finale non era il pennello a mare ubicato oltre il molo foraneo, ma la cala marina stessa .
I lavori eseguiti dalla ditta Di Giorgi di Alcamo, sotto la direzione del geom . Stabile e coordinati dal Responsabile dell’ Ufficio Tecnico LL.PP. Ing. Simone proseguiranno nelle prossime settimane per individuare eventuali ulteriori antichi scarichi fognari realizzati in via Zangara in cuniculi sotterranei naturali in cui poterebbero caricare ( anche all’insaputa dei proprietari ) anche case di civile abitazione realizzate nel secolo scorso che prospettano sulla stessa via Zangara.
Nel frattempo procedono, a ritmo serrato tutte le attivita’, propedeutiche per la costruzione del depuratore in caverna da ubicare alla radice del molo foraneo , attualmente sono in corso le indagini geologiche e geotecniche prescritte dal dipartimento dell’ Universita’ di Palermo.

A titolo personale voglio ringraziare ed elogiare la grande sensibilita’ e l’amore per questo paese, dimostrato da tutti : Sindaco , Giunta e Consiglio Comunale , che pur, nello scontro dialettico a volte anche duro che appartiene alla politica , in un momento cosi importante per la vita del nostro paese, nell’interesse esclusivo del progresso e dello sviluppo, tutti insieme hanno detto sì , ognuno per le proprie competenze , a portare avanti un nuovo progetto del cimitero maturato di recente dall’ufficio che rappresento e che immediatamente e’ stato sottoposto all’attenzione dell’ Amministrazione Comunale .
Il progetto è veramente ambizioso, in quanto prevede che entro quattro anni potremmo dare un volto nuovo al nostro Cimitero, risolvendo definitivamente l’annoso problema delle salme a deposito preso tombe di terzi. In un prossimo futuro potremo fattivamente assegnare i loculi a tutti gli anziani e riservarne alcuni per chi appena deceduto e non ha nè tomba, nè loculo. Ma questo progetto prevede anche la manutenzione dei porticati , delle vecchie tombe e di quant’altro risulta degradato.
A titolo personale, sicuro di interpretare il pensiero di tutti i Castellammaresi e di quanti vorrebbero diventarlo, ringrazio Amministratori e Consiglieri tutti che si sono adoperati per la rinascita del Cimitero di questo paese che ovunque rappresenta l’anima di se stesso. Ma prima di tutto ringrazio i miei collaboratori dell’ufficio che con spirito di sacrificio e grande passione , hanno consentito dal 29 Novembre, data dei lavori del Consiglio al 4 Dicembre data di approvazione di tutti gli atti da parte della Sindaco e della Giunta , di redigere uno studio di fattibilita’ che ha consentito l’ immediata pubblicazione dell’ Avviso Pubblico per la vendita dei loculi . Ringrazio tutti per quello che insieme , oltre al Cimitero e oltre alla Metanizzazione , insieme possiamo ancora fare per lasciare ai nostri figli, in condizioni migliori di come ce lo hanno lasciato i nostri padri, un paese che tutti amiamo, ma che forse ha bisogno di essere amato ancora di piu’ da parte di tutti noi cittadini “.

IL RESPONSABILE DEL III SETTORE
Ing. Simone Cusumano

One thought on “Bollettini della vittoria ieri ed oggi

  1. Dicono che… e allora “E Semu Ccà” ! – Diarioelettorale Weblog

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...