Cittadini di Castellammare, cessato allarme, le ZTL non sono state abolite !

Aveva suscitato perplessità ed allarme nei giorni scorsi, in quanti a Castellammare sono più sensibili alle problematiche ambientali, la rimozione della segnaletica relativa alle ZTL nel Centro storico cittadino.
Sorpresi dall’improvvisa scomparsa della segnaletica non ci si è accorti della pubblicazione all’Albo pretorio del Comune di una nuova Ordinanza la n.° 20 del 10/07/2013 a firma del Responsabile del Settore V, nonchè Comandante della Polizia Municipale, Dott. Giorgio Collura, avente ad oggetto “Istituzione Zone a Traffico Limitato: Quartiere Madrice, Quartiere Chiusa e Area Pedonale nella Via Fiume e Via Bolzano e parziale modifica dell’Ordinanza Dirigenziale n. 16 del 24/06/2013“.

Tale Ordinanza dispone che:

Ravvisata la necessità e l’urgenza di istituire le Z.T.L. con effetto immediato e fino al 15/09/2013, tutti i giorni, dalle ore 20,00 alle ore 02,00 nelle zone: Quartiere Madrice e Quartiere Chiusa e Area Pedonale nelle strade Via Fiume e Via Bolzano con effetto immediato fino al 15/09/2013 tutti i giorni dalle ore 00,00 alle ore 24,00;
Visti gli art. 5 comma 3, 7 comma 1 del Decreto Legislativo 30/04/92 n. 285 riguardante le norme sulla disciplina della circolazione stradale e successive modificazioni ed integrazioni, nonché le norme del regolamento d’esecuzione del predetto Decreto Legislativo approvato con D.P.R. 16/12/1992 n. 495;
ORDINA

Per le motivazioni sopra esposte;

La modifica parziale dell’Ordinanza Dirigenziale n. 16 del 24/06/2013 del punto n. 01 come segue:
” C.so Garibaldi tratto compreso tra la Via Purgatorio e il C.so B. Mattarella, tutti i giorni, con effetto immediato fino al 30/09/2013 dalle ore 20,00 alle ore 02,00;
Di istituire le Z.T.L., con effetto immediato fino al 15/09/2013, dalle ore 20,00 alle ore 02,00 nelle seguenti Zone:
– Quartiere Madrice (Via Puccini, T. Buffa, Sarcona, Costamante, A. Militelli, Carollo, Arciprete, Arco Florio, P.zza Madrice, Galatioto, Madrice, Re Federico, Salvato, P.zza Castello, Via Delle Mura);
– Quartiere Chiusa (Via Pioppi, Bizet, Rossini, Marcantonio, Mannina, Marinaro, Discesa Badia, Discesa Marina, D.L. Sturzo, Nobile, Gioia, Navarra, Mascagni, Cerda, Renda);
Di istituire Area Pedonale con effetto immediato fino al 15/09/2013 tutti i giorni dalle ore 00,00 alle ore 24,00 nelle seguenti strade:
– Via Fiume;
– Via Bolzano;
Il rilascio dei permessi, il transito, e la sosta dei veicoli vengono disciplinate come da “Allegato A” approvato con Delibera di G.C. n. 190 del 04/06/2013;
Ogni precedente ordinanza contraria a quella contenuta nel presente provvedimento deve ritenersi nulla;
Di stabilire che nelle Z.T.L. possono circolare:
a) mezzi di soccorso (ambulanze, Vigili del Fuoco, ecc.) e veicoli degli organi di Polizia;
b) veicoli per la raccolta di rifiuti solidi urbani;
c) taxi e autoveicoli da noleggio con conducente per operazioni di servizio;
d) veicoli di Enti Pubblici ed Istituti di assistenti adibiti al trasporto di persone diversamente abili muniti di scritte o stemmi che li rendano individuabili;
e) veicoli di servizio di persone diversamente abili con apposito contrassegno rilasciato dal Comune di residenza, purchè l’area non sia interessata da manifestazioni pubbliche che rendono impossibile il transito;
f) veicoli per il carico e scarico merci alle attività commerciali, così come regolamentate nel disciplinare “(Allegato A)” approvato con delibera n. 190 del 04/06/2013;
g) i medici in visita domiciliare previa esibizione sul cruscotto della indicazione “medico in visita domiciliare;
h) ai complessi ricettivi ed alberghieri a ai gestori di attività commerciali all’interno delle Z.T.L. esclusivamente per le operazioni di carico e scarico bagagli e/o persona.
Tutti i veicoli muniti di permesso così come regolamentati nel disciplinare “(Allegato A)” approvato con delibera n. 190 del 04/06/2013 potranno circolare solo a velocità particolarmente moderata e adottando ogni cautela per la sicurezza dei pedoni.
Tutte le Forze di Polizia di cui all’art. 12 del C.d.S. dovranno far rispettare le norme del vigente C.d.S.
L’ufficio del traffico è incaricato di apporre la prescritta segnaletica;
L’ufficio messi di dare adeguata pubblicità al provvedimento mediante la sua pubblicazione all’albo Pretorio comunale;
Il presente provvedimento sarà notificato per la esecuzione e per quanto di rispettiva competenza a:
1. Dirigente del Commissariato di P.S. di Castellammare del Golfo;
2. Al Comandante la Stazione dei Carabinieri di Castellammare del Golfo;
E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservare e fare osservare la presente ordinanza che diverrà esecutiva con l’apposizione della relativa segnaletica;
Per le trasgressioni trovano applicazioni le sanzioni previste da C.D.S..
Avverso la presente ordinanza, che revoca ogni altra ordinanza in contrasto con la presente, chiunque vi abbia interesse potrà proporre ricorso entro 60 giorni dalla pubblicazione al Tribunale Amministrativo Regionale per la Sicilia, sezione di Palermo;
Entro 60 gg. dalla pubblicazione della presente Ordinanza può essere proposto ricorso al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti relativamente alla apposizione della segnaletica stradale, ai sensi dell’art. 37 comma 3 del D.Lgs n. 285 del 30 aprile 1992“.

Nel frattempo apprendiamo anche che è stato ri-convocato il Consiglio Comunale per il giorno 22 luglio 2013 alle ore 18,30 in seduta di prosecuzione con il seguente ordine del giorno:

1) – Elezione del Presidente del Consiglio Comunale
2) – Elezione del Vice Presidente del Consiglio Comunale
3) – Presentazione della Giunta e delle linee programmatiche del Sindaco
4) – Elezione della Commissione Elettorale

Annunci

Il Generale Mario Mori assolto

Ancora una volta, oggi il Generale dei Carabinieri Mario Mori ed il colonnello Mauro Ubino, sono stati assolti perchè “il fatto non costituisce reato”, dimostrandosi ancora una volta in un’aula di giustizia che certi teoremi ed i loro autori e propagandisti possono offendere ripetutamente ed impunemente uomini che per quelli che sono stati i comportamenti nell’ambito dei loro doveri di istituto non solo non meritano tali offese, ma al contrario meriterebbero maggiori manifestazioni di stima ed apprezzamenti.

“Il Tribunale di Palermo ha assolto il generale dei carabinieri Mario Mori. Era accusato di non avere catturato, ad ottobre del ’95 il boss Bernardo Provenzano consentendogli, così, di rimanere latitante. Assolto anche il colonnello Mauro Obinu. Entrambi erano accusati di favoreggiamento aggravato dall’agevolazione a Cosa nostra. La sentenza è stata pronunciata, dopo circa sette ore e mezza di camera di consiglio, dalla quarta sezione del tribunale presieduta da Mario Fontana, alla presenza dei due ufficiali. L’accusa aveva chiesto 9 anni per l’ex generale del Ros Mori e 6 anni e mezzo per il coimputato, oltre all’interdizione perpetua dai pubblici uffici per entrambi. La formula assolutoria è stata: «perché il fatto non costituisce reato». Si tratta della stessa impiegata dai giudici il 20 febbraio del 2006, nell’altro processo a carico di Mori ( e del capitano Ultimo) per la mancata perquisizione del covo del boss Totò Riina. Anche in quell’occasione l’alto ufficiale dei Carabinieri venne assolto in primo grado, e anche in appello e in Cassazione.”

da Corriere.it

Qui il video della lettura della sentenza

E qui la sentenza

154405_10201851750799848_1595559616_n

E comunque, anche oggi non si vola !

Era il lontano 1974, e Gaber si esibiva in: “Anche per oggi non si vola”

Spettacolo tenuto al Piccolo Teatro di Milano nel 1974. Testi e canzoni di Giorgio Gaber e Sandro Luporini.

1. Il coniglio: 0:27
2. Il granoturco: 3:13
3. Il minestrone: 6:28
4. Il corpo stupido: 9:11
5. Le mani: 11:58
6. Angeleri Giuseppe: 14:42
7. L’elastico: 18:50
8. Il plus-amore: 23:30
9. L’odore: 26:16
10. Giotto da Bondone: 30:31
11. La ragnatela: 35:26
12. La bugia: 40:03
13. Il narciso: 43:03
14. Il lebbrosario: 45:48
15. La nave: 53:38
16. L’analisi: 58:52
17. La leggerezza: 1:04:55
18. La realtà è un uccello: 1:08:53
19. Buttare lì qualcosa: 1:17:58
20. I gag-man: 1:22:00
21. La peste: 1:25:05
22. Dove l’ho messa: 1:29:32
23. Chiedo scusa se parlo di Maria: 1:34:15
24. C’è solo la strada: 1:39:52

Sindaco Damiano datti una mossa !

Dopo l’azione di mobilitazione, sensibilizzazione e restituzione alla coscienza dei trapanesi dei propri beni ad opera dell’associazione Trapani Cambia, sulla riqualificazione dei locali del Lazzaretto di Trapani, ora si attende una decisa azione del sindaco di Trapani che ne consenta il recupero e la fruizione.

In questo video una buona ricostruzione della vicenda per capire a che punto siamo.

Il senatore Alberto Tedesco è stato prosciolto da ogni accusa

Pochi giorni fa è stato prosciolto dal gup da ogni accusa, dopo essere stato per qualche anno oggetto di un procedimento accusatorio nei suoi confronti, l’ex senatore del Pd ed ex assessore alla sanità della regione Puglia, Alberto Tedesco.

Qui un’intervista del luglio 2011, concessa a “La Zanzara” di Radio24, successiva alla bocciatura da parte del Senato della richiesta di arresto nei suoi confronti.
Nell’intervista il senatore attaccava (giustamente, si può ora dire) parte del suo partito (da Rosy Bindi alla Serracchiani, fino a Penati e al segretario Bersani) e soprattutto il quotidiano “Il Fatto”: “Ha ragione D’Alema, ma in realtà Il Fatto Quotidiano è un giornale non “tecnicamente” fascista, ma fascista e basta”.

A conferma di quanto detto allora da Tedesco anche questa frase, assai più recente tra le tante selezionabili, di Marco Travaglio:

“Sta finendo tutto come ampiamente previsto: con le retate e i rastrellamenti. Come nel 1994. Si aprono le Camere e soprattutto le camere di sicurezza. Gli ex onorevoli De Gregorio, Cosentino, Tedesco e Nespoli, appena decaduti e dunque privi dell’immunità raggiungono le patrie galere, dove avrebbero dovuto soggiornare da anni…” – Marco Travaglio Il Fatto Quotidiano, 16 marzo 2013

Castellammare del Golfo: ufficializzati i risultati delle amministrative e convocato il Consiglio Comunale

Sono stati ufficializzati infine i risultati delle Elezioni Aministrative dello scorso 9 e 10 giugno a Castellammare del Golfo.

Confermata la vittoria di Nicola Coppola e l’assegnazione del premio di maggioranza per la sua coalizione.
Il riconteggio delle schede ha permesso di ridurre a sei su quindici le liste rimaste sotto la soglia del cinque per cento e la lista CastellammareSI ha avuto assegnato il suo consigliere nella persona di Giacomo Asaro a scapito dello MPA che non ottiene il secondo consigliere e conferma quindi il solo Giuseppe Norfo.

Questo quindi il nuovo Consiglio Comunale

I venti eletti al Consiglio Comunale

Maggioranza

Di Gregorio Lorena (uscente)
Di Bartolo Giacomo
Foderà Franco

Canzoneri Gaspare
Ancona Laura
Paradiso Maurizio (uscente)

Blunda Daniela (uscente)
Bucca Domenico (uscente)
Cruciata Giuseppe Maria (uscente)

Maltese Mariano
Motisi Ivano (uscente)
Coppola Camillo

Minoranza

Palmeri Angelo
Fausto Giuseppe
Cassarà Rosalba

Cruciata Stefano
Labita Vitalba

Norfo Giuseppe (uscente)

Lo Nano Anna

Giacomo Asaro

Frattanto è stato convocato il Consiglio Comunale per il giorno 15 luglio 2013 alle ore 18,30 con il seguente:

ORDINE DEL GIORNO

1. Giuramento dei Consiglieri proclamati eletti ed insediamento del Consiglio Comunale;
2. Esame ai sensi della L.R. 24/06/1986, n. 31 e della L.R. 21/09/1990 delle condizioni di eleggibilità e ai sensi dell’art. 58 del D.L.gs 267/00 delle condizioni
di candidabilità per la convalida degli eletti;
3. Esame eventuali situazioni di incompatibilità ai sensi della L.R. 24/06/86 n. 31 con inizio delle procedure disciplinate dall’art. 14 L.R. 24.06.1986, n. 31;
4. Elezioni del Presidente del Consiglio Comunale;
5. Elezioni del Vice Presidente del Consiglio Comunale;
6. Giuramento del Sindaco;
7. Presentazione della Giunta e linee programmatiche del Sindaco;
8. Elezione della Commissione Elettorale.
La mancanza del numero legale comporta la sospensione di un’ora della seduta in corso;
qualora alla ripresa dei lavori non si raggiunga o venga meno il numero legale, la seduta verrà
rinviata al giorno successivo in seconda convocazione senza ulteriore avviso.

“Operazione Alexander”, e Asaro disse: “La Sicilia è mia, punto e basta !”

appunto, basta !

Il video ricorda tra l’altro (a chi lo vuole notare dal minuto 0,23 al min. 0,52) che ne rimane di strada da fare perchè Don Pino Puglisi rappresenti tutta la Chiesa siciliana.