Questo è il post in cui Diarioelettorale si cosparge il capo di cenere

Scrive Sebastiano:

Leggere l’articolo sulle previsioni del voto pubblicato qualche giorno fa, fa un pò sorridere oggi. Ritengo che le previsioni siano state fatte sull’ipotesi che i castellammaresi volessero mantenere lo status quo votando sempre i soliti noti. E invece il paese ha stupito tutti, in quanto la voglia di cambiamento è stata più forte dell’attaccamento ai politici di professione. Bisognerebbe sottolineare che uno sparuto gruppo di ragazzini hanno convinto tantissime persone, alla luce del sole, senza ricorrere a sotterfugi di sorta. Inoltre Maria Tesè, con la sua competenza e chiarezza di esposizione, ha riscosso ancora più successo delle proprie liste. Tutto il contrario della sua previsione. Come mai secondo lei il risultato è stato così diverso dalle sue aspettative? Cordialità

Il post cui fa riferimento Sebastiano è ovviamente questo nel quale a venti giorni dal voto si sostenevano alcune cose e in prossimità del voto si sono aggiunti altri elementi, frutto di ulteriori (in parte errate) intuizioni.

In quel post si diceva prima che poteva vincere, ed in seguito che avrebbe vinto Nicola Coppola. E fin qui a parte l’esatto valore percentuale della affermazione di Nicola Coppola mi pare che ci siamo.
Li si diceva che a piazzarsi secondo sarebbe stato Piero Russo, prima dandolo a poca distanza dal vincitore ed infine a circa sei punti dal vincitore. In questo caso si è azzeccato il trend che lo vedeva sempre più in difficoltà ma non l’entità della sconfitta.
Sempre in quel post si diceva che Maria Tesè sarebbe stata terza e invece ad urne aperte Maria Tesè si è piazzata al secondo posto. Si diceva che avrebbe avuto meno voti delle liste ed invece Maria Tesè ha avuto più voti delle sue liste.
In questo caso l’ipotesi di un quasi totale rientro del consistente voto “mobile”, manifestatosi alle recenti politiche, di fronte alla pressione esercitata sull’elettorato dai numerosissimi candidati per il consiglio, si è rivelata fallace. Il post ha certamente poi sottovalutato i risultati dell’ottima campagna di comunicazione messa su dallo staff di Maria Tesè

Li si diceva che il fenomeno Grillo era in estinzione e mi pare che le urne hanno confermato la previsione in misura anche maggiore di quanto preventivato.

cenere

Advertisements

8 thoughts on “Questo è il post in cui Diarioelettorale si cosparge il capo di cenere

  1. …mi sembra un gesto di onestà che tu cosparga il tuo capo di cenere. Adesso, tuttavia, vogliamo la prova testimoniale che questo atto di sottomissione sia avvenuto realmente e non sia solo una dichiarazione d’intenti senza atti concreti e visibili. Pertanto, rimaniamo vigili ed in attesa di foto o video espliciti.

    • Nelle considerazioni fatte sopra rientrano anche quelle sulle stime dell’8 giugno. Chi mi legge non credo si aspetti risposte del tipo che può dare Pagnoncelli, ne previsioni quali quelle che a suo tempo dava l’oracolo di Delfi, ne certezze di tipo religioso, quanto dei ragionamenti, più o meno condivisibili e su cui, se si vuole, si può discutere.

  2. Apprezzo molto la sua risposta, ma non è proprio quello che m’interessava sapere. Leggo spesso il suo blog perchè le riconosco una verve ironico-sarcastica sui fatti che riguardano Castellammare che non trovo da nessun altra parte. Ritengo anche che quello che scrive riesce a condizionare molte più persone di quanto lei pensi, per cui sono sicuro che le previsioni fatte da lei diversi giorni prima avevano un messaggio (neanche tanto nascosto) di fare capire a tutti che se la giocavano Russo e Coppola e che qualunque altro voto sarebbe stato “disperso”. Io credo che a Castellammare, finalmente, oltre 2 mila persone si siano rese conto che bisogna cambiare qualcosa e non affidarsi sempre ai soliti noti. Il voto per Maria è stato un voto utile di speranza e di buoni auspici per le prossime tornate elettorali. Mi interessava sentirle fare una considerazione sul processo di cambiamento che sta cominciando a Castellammare, oppure ritiene che tutto è rimasto uguale ai decenni precedenti? Grazie,comunque, per le graditissime risposte che mi da. Saluti. Sebastiano

    • Grazie ancora una volta caro Sebastiano.

      La chiave di lettura che attribuisce ai miei post delle “intenzionalità” di tipo manipolatorio sull’elettorato, sono consapevole essere non solo tua ma anche di altri, ed in particolare di tanti tra coloro che gravitavano intorno al progetto “Maria Tesè Sindaco”.
      In realtà, sarà che mi sottovaluto, ma l’intento (a parte gli errori di valutazione di cui ho detto nel post) era quello di far rilevare i punti di debolezza del progetto (a cui attribuivo a freddo la potenzialità di 1.600 voti) quando eravamo a venti giorni dal voto e quando ancora sarebbe stato possibile rimediare e per quanto fossi assai scettico sulla possibilità reale a quel punto di rimediare.

      Non era affatto nascosta, ma esplicita la convinzione (rivelatasi errata) che la partita fosse tra Coppola e Russo, ma come detto sopra nessuna intenzione di entrare in partita, per come detto in un altro post.

      Le cose cambiano ?

      Certo che cambiano, ma non bisogna fare l’errore di pensare che prima fosse il deserto, ne che necessariamente “noi” si sia gli unici interpreti realistici del cambiamento.

      Nel passato più recente e nelle circostanze storico-politiche di quegli anni, il cambiamento fu interpretato da Piero Rotolo e dal suo movimento. Dopo lo scioglimento del Consiglio Comunale per infiltrazioni mafiose, alle prime elezioni utili, il cambiamento fu interpretato da Marzio Bresciani.
      Ora bisognerà mettersi d’accordo su chi interpreta il cambiamento a Castellammare alla luce dei risultati elettorali.
      Decidendo quindi se il cambiamento è interpretato da Maria Tesè e dalla sua area di riferimento, da Nicola Coppola e dalla sua area, o da entrambi.
      Perchè ciascuna di queste ipotesi impone scelte politiche e collocazioni diverse ai rappresentanti istituzionali di “Cambiamenti” ed alla stessa Maria Tesè.
      Perchè la politica, tanto più in un paese ad alta densità mafiosa, non può ridursi ad un “volemose bene”.

      Cordialmente
      Diarioelettorale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...