Ad Alcamo otto milioni di euro per la riqualificazione urbana

Il finanziamento arriva dall’assessorato regionale alle Infrastrutture e alla Mobilità per attuare un progetto unitario per le aree di Sant’Anna e Sant’Ippolito

ALCAMO. Il nuovo anno si apre con una notizia rilevante e positiva per l’amministrazione comunale di Alcamo, guidata dal sindaco Giacomo Scala, che difatti ha appena ottenuto un finanziamento di oltre 8 milioni di euro da parte dell’assessorato regionale alle Infrastrutture e alla Mobilità, per attuare un progetto unitario di riqualificazione urbana delle aree Sant’Anna e Sant’Ippolito, finalizzato ai contratti per alloggi a canone sostenibile. L’importo totale è di 8 milioni 375 mila 724 euro, di cui 1 milioni 811 mila a carico del Comune.

Nello specifico, sono previsti tre grandi interventi: il recupero di un complesso di alloggi nella zona dell’ex villaggio regionale, oggi quartiere Maria Ausiliatrice (per una spesa pari a 2 milioni 111 mila 313 euro), la realizzazione di una palazzina nella zona Sant’Ippolito e capace di contenere 22 alloggi, ognuno ampio circa 100 metri quadrati oltre a pian terreni da adibire a centri per servizi per circa 2 mila metri quadrati interamente di proprietà comunale (spesa preventivata: 3 milioni 400 mila euro), e la ristrutturazione con sopraelevazione dell’ex carcere da destinare ad uffici comunali – attualmente l’edificio ospita uffici del settore municipale Servizi tecnici – con creazione di nuovi spazi per circa 2 mila metri quadrati (per una spesa di 2 milioni 862 mila 724 euro).

da GDS.IT