A proposito della protesta di Paola Caruso, ancora una volta con parole di altri

piti scrive: 17 novembre 2010 – 12:51:04

“Di offensivo c’è come si fanno leggi ipocritamente volte a sfruttare e ricattare chi lavora e poi lo si nega. E non sono parole da rottame leninista. Se anche il governatore di Bankitalia dice che il precariato è eccessivo, non credo sia per sue antiche nostalgie da descamisado.
In realtà, una parte non marginale della sottrazione di diritti ai lavoratori è frutto di un odio di classe totalmente svincolanto dalle necessità di gestione d’impresa.
Poi, ci sono quelli che più li freghi e più dicono che va bene e non ci sono altenative. E’ un modo come un altro per tutelarsi psichicamente, sposare il punto di vista della pallottola che ti sta per colpire.
Dopodichè, di Paola Caruso so zero, e magari è una mitomane millantatrice, ma ciò che denuncia è sacrosanto.”

commento al pezzo di Marco Simoni “Paola Caruso e l’emergenza nazionale” su “Il Post

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...