Cittadini ed amministratori degli enti locali siciliani in precedenza sciolti per infiltrazioni mafiose, attenzione allarme rosso !

Sbaglio io o nel maxiemendamento presentato dal governo e che va in votazione al senato domani 15 luglio è stato fatto saltare l’emendamento approvato venerdì in commissione e che recitava:

“4-bis. Per gli enti per i quali negli anni 2007-2009, anche per frazione di anno, l’organo consiliare era stato commissariato ai sensi dell’articolo 143 del testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali, di cui al decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, e successive modificazioni, si applicano ai fini del patto di stabilità interno le stesse regole degli enti di cui al comma 3, lettera b), del presente articolo; prendendo come base di riferimento le risultanze contabili dell’esercizio finanziario precedente a quello di assoggettamento alle regole del patto di stabilità interno.” ?

Urge accertarlo, ma prima della votazione perchè ciascuno si assuma le proprie responsabilità.

**** Update

Allarme rientrato !

L’emendamento relativo ai comuni in precedenza sciolti per mafia, nel maxiemendamento del governo c’è !

L'emendamento sta a pagina 21 del maxi-emendamento

L'emendamento sta a pagina 21 del maxi-emendamento

Annunci

Passeggiando, passeggiando … (2)

Il luogo è l‘incrocio di Ponte Bagni, la strada provinciale che da Castellammare del Golfo porta alle Terme Segestane e quindi a Segesta ed ai paesi dell’interno.
Una arteria un tempo essenziale per i commerci da e per Castellammare del Golfo e da decenni ormai assai meno importante. Tuttavia la strada è particolarmente interessante dal punto di vista turistico in quanto questo incrocio rappresenta la porta d’ingresso al territorio castellammarese per quanti, reduci dalla visita alle rovine dell’antica Segesta, decidono di proseguire il loro viaggio per visitare Castellammare, Scopello e la Riserva dello Zingaro.

La strada è di competenza della Provincia ed è in questo stato da anni, da prima che si insediasse l’attuale consiglio e il nuovo presidente Mimmo Turano.

Interventi, stanziamenti, progetti, ne sono stati promessi a iosa, ma tantè, queste sono le condizioni ancora oggi.

Ponte Bagni 14 luglio 2010

Ponte Bagni 14 luglio 2010

Ponte Bagni 14 luglio 2010

Ponte Bagni 14 luglio 2010

Ponte Bagni 14 luglio 2010

Ponte Bagni 14 luglio 2010

Ponte Bagni 14 luglio 2010

Ponte Bagni 14 luglio 2010