Elezioni regionali 2010 sondaggio Euromedia Research Piemonte – Lombardia – Lazio – Puglia

Sondaggio Politico-Elettorale

VERSO LE REGIONALI

Pubblicato il 12/3/2010. Autore: Euromedia Research (Ghial Media Srl)

Committente/ Acquirente: Panorama. Diffuso e pubblicato da Panorama il giorno 12 marzo 2010 (pag. 30)

Criteri seguiti per la formazione del campione: Le interviste sono state effettuate su un campione stratificato per sesso, età e dislocazione territoriale dei residenti in 4 Regioni che andranno al voto alle prossime elezioni regionali (Piemonte, Lombardia, Lazio, Puglia)

Metodo di raccolta delle informazioni: Interviste telefoniche – metodologia C.A.T.I.

Numero delle persone interpellate e universo di riferimento: 1.000 casi per ciascuna regione; popolazione residente nelle 4 regioni (Piemonte, Lombardia, Lazio, Puglia) di 18 anni e oltre, di entrambi i sessi appartenenti a qualsiasi condizione sociale, residenti in famiglie con il telefono (Fonte ISTAT – 2009)

Data in cui è stato realizzato il sondaggio: Tra il 08/03/2010 ed il 09/03/2010

QUESTIONARIO

QUESITO n.1

Domanda : Se ieri si fossero tenute le elezioni per eleggere il Presidente di Regione, Lei a quale dei seguenti candidati avrebbe dato la Sua preferenza? .

Risposta:

REGIONE PIEMONTE Roberto Cota (PDL+Lega Nord+altri di centrodestra): 47.1% (MIN 44.0% – MAX 50.2%) Mercedes Bresso (PD+IDV+UDC+altri di centrosinistra): 49.1% (MIN 46.0% – MAX 52.2%) Altri: 3.8% (MIN 2.6% – MAX 5.0%) INDECISI: 23.0%

REGIONE LOMBARDIA Roberto Formigoni (PDL+Lega Nord+altri di centrodestra): 54.5% (MIN 51.4% – MAX 57.6%) Filippo Penati (PD+IDV+altri di centrosinistra): 35.7% (MIN 32.7% – MAX 38.7%) Savino Pezzotta (UDC): 5.8% (MIN 4.4% – MAX 7.2%) Altri: 4.0% (MIN 2.8% – MAX 5.2%) INDECISI: 19.2%

REGIONE LAZIO Renata Polverini (PDL+UDC+altri di centrodestra): 48.2% (MIN 45.1% – MAX 51.3%) Emma Bonino: (PD+IDV+altri di centrosinistra): 49.7% (MIN 46.6% – MAX 52.8%) Altri: 2.1% (MIN 1.2% – MAX 3.0%) INDECISI: 26.8%

REGIONE PUGLIA Rocco Palese (PDL+altri di centrodestra): 43.5% (MIN 40.4% – MAX 46.6%) Nichi Vendola (PD+IDV+altri di centrosinistra): 46.7% (MIN 43.6 % – MAX 49.8%) Adriana Poli Bortone (UDC+Io sud): 8.8% (MIN 7.0% – MAX 10.6%) Altri: 1.0% (MIN 0.4% – MAX 1.6%) INDECISI: 24.8%

Annunci

28 thoughts on “Elezioni regionali 2010 sondaggio Euromedia Research Piemonte – Lombardia – Lazio – Puglia

  1. Invito tutti gli elettori piemontesi, anche quelli moderati o di centrodestra, a votare per la Bresso. Non ci possiamo permettere d’avere il Piemonte occupato dai leghisti! E la Bresso ne vale cento, di Cota, Calderoli, Bossi e compagni. Autonomie, certo; ma secessione, no e poi no! Il Piemonte è stato sempre alla testa del moto per l’unità d’Italia, e non si smentirà neanche stavolta. Amici, contro le Leghe, per un Piemonte moderno e solidale, diamoci da fare per la Bresso!

    • Per me le elezioni Regionali sono una prova. Se vince il Pdl siamo in un paese con MOLTE persone ignoranti e poco intelligenti. Ignoranti perchè sembrano ignorare la storia politica di ogni giorno, in cui sembriano molto vicini a una dittatura berlusconista. Poco intelligenti perchè così non si può andare avanti. Come si fa a farsi governare da gente che calpesta tutto e tutti? Per quanto riguarda il Piemonte, la Bresso diceva in questi giorni che Pdl + Lega le ricordano tanto il primo fascismo. Il Pdl rappresenta la testa, l’organizzazione, mentra la Lega rappresenta il braccio armato. Quanto è vero! Ma non siamo stufi da farci governare da gente così? Il Pdl è governato da un imprenditore tronfio e impettitto, che è diventato poco a poco capo di quasi tutto ed è ormai una pericolosa mina vagante, pensando di poter voler cambiare tutto a suo piacimento, leggi, magistratura e quant’altro. Io cittadino mi ribello a quest’ordine di cose. Ci vuole una vera rivoluzione! Siamo pronti? Io sì, e non sono pronto a lasciare il potere in mano a chi calpesta tutto, come la Lega, da sempre il partito della paura, della grettezza e dell’ignoranza. Non ci sto a quest’ordine di cose, a lasciar imbarbarire il mio paese! Io non ci sto! E voi?

      • Complimenti per la tua idea di democrazia: “se vince il PDL è perchè son tutti ignoranti e poco intelligenti, se vinciamo noi è giusto perchè siam + bravi”. Ma menatela meno.
        Saluti da uno che vota Lega e PDL con laurea in fisica, Master in Ingegneria e Fisica applicata, dottorato in fisica e seconda laurea quasi completata in Storia (di sera xchè di giorno lavoro). Poco intelligente e ignorante?

    • @Maso: Il Piemonte non ha mai voluto l’unità d’Italia ma estendere il suo dominio al resto del paese. L’Italia come nazione unita non è mai esistita, nenache sotto l’impero romano (trattavasi di “federazione di alleati”) e la frase “fatta l’Italia ora bisogna fare gli Italiani” ne è una drammatica prova. Fatte queste doverose premesse storiche, una secessione istituzionale oggi, che gli italiani sono stati fatti, all’interno dell’E.U., sarebbe impossibile e questo lo sanno anche i leghisti. Saranno cafoni, ignoranti, quello che vuoi, ma sono gli unici ad aver capito che l’Italia non è divisa in Destra e Sinistra ma in Nord e Sud, dove il Nord produce (30.000 euro/pro capite) ed il Sud no (16.000 euro/pro capite). Ogni anno passano dal Nord al Sud 50 miliardi (miliardi!!!) di euro, necessari per mantenere lo status quo ma che vengono sottratti ad investimenti per la parte produttiva del Paese mentre il sud, nonostante questa pioggia di fondi, è restato negli ultimi 30 anni l’ area sottosviluppata più estesa e popolosa d’europa. ed anche quella che cresce meno. Lo sapeva che non esiste in tutta Europa un Paese con i nostri squillibri interni? neanche la Germania dove la ex-germania est sta diventando rapidamente ricca quanto la ovest. Ora una domanda: alla Bresso sta bene tutto questo o vuole anche lei il federalismo fiscale?

  2. Quoto Maso tutta la vita. Per chi non è di sinistra esiste l’UDC ed una lista civica Insieme per Bresso che è espressione delle migliori competenze professionali del Piemonte.
    Mettere Cota nel Piemonte è come mettere un gruppo di ultras dell’Inter a guidare il Milan. Lo distruggono.

    • La Bresso prende la maggioranza dei voti da Torino ed inteland. CHE NON SONO PIU’ DA TEMPO IL PIEMONTE.
      Ben altra cosa è la Provincia. Siamo tutti cretini?
      Perchè sui muri delle case del vercellese,valsesia e novarese trovi scritto ‘annessione alla lombardia’?

      • annessione alla lombardia…. credo perche’ siete malati di mente. Ma che razza di modo sarebbe questo per risolvere i vostri eventuali problemi? e’ 20 anni che governano sempre gli stessi e continuate imperterriti ad andare a votarli, vergognatevi un giorno dovrete spiegare ai vostri figli dove eravate quando questi ladri devastavano l’italia. andate a votare e non chiedete nulla in cambio, l’importante e’ ogni 5 anni delegare il vostro futuro a dei delinquenti, solo questo sapete fare

      • Eh.. annessione alla lombardia? Dove lo vedi scritto, a casa tua forse? Abito alle porte della valsesia, sul fium sesia in provincia di vercelli e giro e lavoro in provincia di novara ma non ho mai visto una sritt del genere. Che qui sia più forte il cdx è vero, ma raccontare stupidate …bèh forse era meglo che dicevi che qui abitano gli hobbit amico mio!!!

      • si siete solo cretini…….
        ma vi siete resi conto che da quando l’economia è in mano ai bauscia siamo andati nel c…o?
        siete cieci o fate finta di non vedere?
        e poi basta con sta storia della lotta all’immigrazione….ogni volta che venite su ne regolarizzate 600.000 in un colpo…andate a vedere chi sono i GRANDI finanziatori della lega e rimarrete con un palmo di naso……..
        basta con Roma ladrona sono 20 ANNI CHE MANGIATE A ROMA E NON LASCIATE NEANCHE LE BRICIOLE E SOTTO ELEZIONI VENITE A ROMPERE LE SCATOLE CON LE AUTONOMIE….MA FATEMI IL PIACERE!!!!!ps: ho girato tutto il piemonte orietale e scritte di annessione nn ne ho mai viste

      • Vivo esattamente al crocevia delle tre zone che lei ha indicato e non ho mai le scritte di cui parla.

  3. piemontesi vi posso dire che a bergamo abbiamo un presidente della provincia che fa il senatore che si fà vedere solamente il fine settimana con il risultato che la provincia da una anno non ha avuto nessuna attività e nessun ruolo in lomabrdia,mi immagino in piemonte se vincesse il capogruppo alla camera cota quando si farebbe vedere solamente la domenica mattina bloccando tutte le istituzioni regionali.

  4. Adesso basta!!! Possibile che sia sempre la “rossa” provincia di Torino a decidere per tutti noi piemontesi??? Andiamo in massa a votare e scegliamo Roberto Cota come presidente. Facciamo sentire la nostra voce.

    • Pienamente d’accordo con Marco,Piemontesi votiamo Cota, occorre un cambiamento totale e solo un grande personaggio come Cota può assicurarlo. Forza Cota.

      • ecco, la classica visione di un certo elettore: si votano i personaggi… si vota la macchia di unto mentre si guarda la televisione, si vota la masturbazione senza desiderio, si vota l’incapacità del pensiero, si vota l’aria inquinata. MA COME SI FA A VOTARE COTA? lo votano solo gli sfigati che vivono nella bolla della televisione e che non sono capaci a pensare

  5. Sveglia Piemontesi Votate Cota Lega Nord, se volete essere liberi, non c’è alternativa alla Lega Nord fote come il Veneto amate la vostra terra……….

    • ma scusa, ma il tuo telefonino è forse piemontese? ma scusa, la televisione che ami è forse piemontese? ma scusa, la musica che canti è forse in dialetto? ma scusa gli spaghetti che mangi crescono forse dal Po? SVEGLIA!!!!! le terre che volete non esistono più!! amici votate Bresso per evitare la lebbra del feudalesimo puzzolente e unto che vuole Cota.

      • No il mio telefonino non è piemontese, ne la televisione, ne gli spaghetti, ma io sono piemontese, orgoglioso di questa terra, delle sue tradizioni e anche del suo dialetto che come tutti i dialetti è patrimonio culturale. Sono grato e amo questa terra che mi ha dato lavoro, dignità, identità e un giusto benessere conquistato lavorando. La terra che voglio, la sua cultura e le sue tradizioni, ma soprattutto la sua gente sono eterni, altro che non esistono più. Per questo lotterò con tutte le mie forze per difenderli e per difendere la cultura della mia nazione. Tutto ciò non è feudalesimo ne untume ma è solo amore per le proprie radici. Per questo voterò e invito tutti a votare Cota. La vera lebbra puzzolente è vivere in una regione anonima che ha perso ogni legame con il passato e non ricorda più la saggezza dei nostri vecchi.

      • per Carlo di sotto.
        quali sono le cose eterne in questo mondo? non lo è neanche il sole.
        non lo sono stati di sicuro i nostri fiumi, che i nostri nonni pescavano e nuotavano. non lo sono certo i nostri cortili e marciapiedi che non vedono più né palloni né bocce. chi ha cambiato tutto questo?

        perché difendere le cose che ci piacciono solo con gli spintoni elettorali? perché non impegnarsi nel dialogo e nella conoscenza?
        Il Piemonte del futuro non potrà più essere quello del passato. Ma potrà essere ugualmente intelligente, lavoratore, ordinato e felice.
        Le dighe e gli sbarramenti poco servono, anzi…
        meglio piantare qualche nuovo albero in più.
        Bresso pianta e cura, Cota strappa e alza polvere.
        saluti.

  6. E ora che il Piemonte si faccia carico d’indicare una nuova idea politica a tutta l’Italia a tutte le donne e uomini di buona volontà tracciare questa via al di là di ogni barricata ideologica per un governo fatto di donne e uomini che governano per il benessere di TUTTI i cittadini , uniti non per battere qualcuno ma per governare !Voce alla BRESSO e per il Biellese STEFANO REVELLO per tornare verso il sole4 ore fa cancella

  7. la lega tenetevela pure, la lega e’ solo una protuberanza di berlusconi, bossi 15 anni fa lo definiva il mafioso di arcore, oggi ci pranza e cena insieme, vergogna la lega si e’ venduta come tutto il parlamento. dov’e’ il federalismo? e gli immigrati sono spariti? tutto come prima altro che lega. e poi i fascisti per me sono solo fuori legge.

  8. Ho letto i Vs. commenti: al di là di quelli scritti da coloro (di destra e di sinistra) che evidentemente non sanno stare al mondo e non sanno rispettare gli altri, propongo ai piemontesi (al di là del loro credo “ideologico” e politico) di scaricarvi dal sito del Consigliere Gianluca Vignale il libro “I peggiori sprechi della Giunta Bresso”.
    Gli amici di sinistra (o almeno coloro che non sono stati beneficiari dei piaceri e degli sprechi, appunto) potranno scoprire molte cose (tutte rigorosamente documentate con tanto di n. di provvedimento) e comprenderanno che i soldi nella nostra regione ci sono eccome: si tratta di decidere a quali amministratori della Cosa Pubblica farli gestire in nostro nome e conto.
    Il candidato Cota appare persona nuova e molto seria: sono certo che sarà un ottimo Presidente della nostra Regione: diamogli l’opportunità.
    Per gli amici del centro destra (tutti! LEGA E PDL):
    SIAMO E SIETE MOLTIPLICATORI DI VOTI: SIAMO SUL FILO DI LANA. DATEVI DA FARE IN QUESTI ULTIMI GIORNI!
    CARLO

  9. Dove ci sia di cosi scandalosa nel cosiddetto libro del sig.Vignale chissà solo qualcuno può vederlo, scorrendo le pagine non si vede nulla di scandaloso se non il solito atteggiamento provocatorio , si vede che ci si dimentica in fretta delle mazzette che a preso il Presidente della provincia di VERCELLI leghista , il sig. vignale attacca la giunta Bresso proprio sulla trasparenza sono tutte cose messe a bilancio operazioni che possono sembrare giuste ad alcuni e ad altri no io trovo del tutto coerente muovere l’8 marzo spendendo anche soldi che sembrano tanti ma danno in risultati conoscenza e cultura e cosi via …. ma sai qualcuno pensa che la cultura non si debba pagare che deve essere solo un valore aggiunto! IO credo che sia un diritto! Perche non dite che il Piemonte sia unica nella riduzione per gran parte dei cittadini sul ticket (36.000 EURO) O DEI FONDI PER IL SOSTEGNO AL REDDITTO …CERTO riconoscere un Buon governo non e possibile giusto? Noi ci aspettiamo che la Bresso in questa nuova avventura possa ancora governare e di farlo ancora meglio…..Non dimentichiamoci della amministrazione disastrosa del Sig. Ghigo o di come e governata questa Italia con il NEO-LIBERISMO (NEO LIBERISMO = LASCIARE LE COSE COME SONO GUARDANDO SOLO AL BILANCIO ! ) LASCIANDO INDIETRO MIGLIAIA DI CITTADINI BUTTANDO NELLA DISPERAZIONE FAMIGLIE E OSTACOLANDO L’UNIONE DI NUOVE FAMIGLIE IN ASSENZA DI QUALSIASI FUTURO LA DIGNITA’ NON E L’ELOMOSINA CHE PRATICA LA COSIDETTA DESTRA ITALIANA MA UN DIRITTO!
    AVANTI BRESSO PER IL PIEMONTE E L’ITALIA!

  10. LE bugie del sign. Vignale il quale sul propio sito web asserisce la non applicabilità del sostegno al reddito 2009 bis : sostiene che il limite di 13.000 euro e troppo base su calcolo foglio isee e che si avvale sempre del calcolo del foglio isee 2009 quindi con dati riguardanti al reddito 2008 e quindi non potrà essere erogato quasi a nessuno !
    Allora l’uso del ise 2009 con calcolo sul reddito 2008 e palese che e obbligatorio in quanto l’isee 2010 non e ancora possibile visto che i cud non sono ancora stati consegnati! e il 2010 si avvale del 2009 …..
    Ma non e un problema per nessuno in quanto un foglio esempio …isee 2009 per famiglie di 4 persone con due che lavorino e difficile che arrivano a 13.000 dimentica di dire che il calcolo viene effettuato sul reddito quindi famiglia di quatro componenti che nel 2008 abbia guadagnato complessivamente 24.000 euro si traduce nel indicatore a 9500 euro di reddito molto al disotto dei 13.000 e questo e solo un esempio

  11. Forza COTA, forza LEGANORD!
    L’unico partito che da vent’anni a questa parte è riuscito a smuovere l’infermità del palazzo romano.
    Il NORD è in fermento e brulica di amministrazioni locali che sono osannate dai propri cittadini, per il loro rigore, la loro attenzione a limitare gli sprechi, alle semplificazioni, alla giustizia sociale (non quella finta di numerose amministrazioni di sinistra).
    Forza PIEMONTE, non rimanere una voce fuori dal coro, proviamo per una volta ad unire un NORD che è l’unica possibilità di salvezza.
    Diamo un segnale forte al resto d’Italia, perchè non potremo reggere ancora per molto il loro peso. Abbiamo bisogno anche dell loro aiuto per rimanere competitivi a livello internazionale, abbiamo bisogno di una Italia che spinga unilateralmente nella stessa direzione.
    Ma se non diamo un segnale forte al paese (Berlusconi compreso) la strada è già scritta: NUOVA ARGENTINA!

  12. Per Pinolo
    Cosa c’è di eterno? Sono i valori che chi ci ha preceduto ci hanno tramandato. Se il sole, i fiumi e i marciapiedi non sono più gli stessi non significa che ciò che in passato è stato buono debba morire “in nome del nuovo che si affaccia.” Si al dialogo e alla conoscenza, ma anche alle buone tradizioni e alla saggezza antica che ha fatto di noi degli uomini onesti. Preferire Cota non significa porre sbarramenti e spintoni elettorali, ma votare un personaggio che a mio parere meglio identifica il mio pensiero che si può concentrare in una sola frase: prendiamo il buono del passato e miglioriamolo così faremo di questo Piemonte una terra ordinata e felice. Saluti

    • Tra le molteplici meravigliose cose che ci giungono dal passato si annovera anche l’italiano. Quindi sarebbe meglio astenersi dagli anacoluti che, tra l’altro, finiscono per sottolineare la completa rottura con il passato di chi, dotato di scarso interesse per la cultura, si conformarma ad uno pseudo pensiero televisivo-consumistico che, questo sì, è uno schiaffo alla storia e che comporta conseguenze catastrofiche tra cui il brufolo Cota.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...