Michele Placido vs. Silvio Berlusconi per “La Piovra”

Roma, 28 nov. (Adnkronos) – “Berlusconi si dovrebbe autostrozzare perchè ‘Il Capo dei capi’ e’ un prodotto di Canale 5. Firmato: il Commissario Cattani”. E’ un Michele Placido ironico quello che con l’ADNKRONOS commenta le dichiarazioni del premier Silvio Berlusconi che, intervenendo ad Olbia ad un convegno organizzato dall’Enac ha affermato: “Se trovo chi ha girato nove serie della ‘Piovra’ e scritto libri sulla mafia facendoci fare brutta figura nel mondo, giuro che lo strozzo“.

“Ha ragione Berlusconi – ironizza lo storico protagonista delle prime quattro serie della ‘Piovra’ – la mafia non esiste, gli attentati a Falcone e Borsellino, a Firenze, Milano e Torino erano solo riprese cinematografiche dirette da Damiano Damiani, Florestano Vancini e Luigi Perelli (alcuni tra i registi della ‘Piovra’ ndr)”.

Alla vita televisiva, Corrado Cattani il commissario protagonista de “La Piovra” nacque l’11 marzo del 1984. L’audience fu subito elevatissima: otto milioni di spettatori la prima puntata quindici milioni alla sesta. Lo sceneggiato venne venduto in quasi tutto il mondo e ne furono ricavate ben nove serie.

La Piovra 1 del 1984, miniserie in sei episodi, ebbe la regia di Damiano Damiani e fu in gran parte un prodotto confezionato con ingredienti trapanesi DOC.

Aveva vissuto infatti a Trapani la sua giovinezza l’ottimo sceneggiatore Nicola Badalucco, nato a Milano nel 1929 e che al nord era ritornato nel 1954 dopo la laurea per dedicarsi al giornalismo. Sceneggiatore di films quali tra gli altri: Morte a Venezia, Bronte: cronaca di un massacro, L’Agnese va a morire, Un uomo in ginocchio, e ad un passo dall’Oscar nel 1969 avendo ottenuto la nomination “per la migliore sceneggiatura originale” per “La caduta degli dei” di Luchino Visconti.

Riconoscibilmente trapanese il contesto politico-sociale descritto nella prima serie.

Trapanese lo sfondo di quasi tutte le scene girate tra le strade e gli ambienti della città di Trapani.

Nella prima puntata, il Commissario Cattani (Michele Placido) e il suo vice Leo De Maria (Massimo Bonetti) si imbattono in un importante funerale, al quale sono presenti (quasi) tutti i principali personaggi della serie …

Update (1)

Contrariamente a quanto riportato da Wikipedia (capita), tutte o quasi le altre fonti attribuiscono a Nicola Badalucco non la sceneggiatura, ma il soggetto originale de “La Piovra 1″, per come riportato peraltro nei titoli di testa di questo video relativo all’inizio della prima puntata della prima serie, nel quale la sceneggiatura è attribuita a Ennio De Concini.

Per la biografia di Nicola Badalucco, la fonte più completa di informazioni è questa da integrare eventualmente con questa

Ron Mueck, scultore iperrealista

Ron Mueck è australiano, nasce infatti a Melbourne nel 1958 ma lavora in Gran Bretagna.
E’ considerato tra i più grandi artisti dell’iperrealismo nella scultura al pari dello scomparso Duane Hanson, e forse il più grande tra i viventi.

Artista della sovradimensione, per l’esaltazione dimensionale delle sue sculture, Ron Mueck  ha intrapreso la ricerca artistica solo nella maturità.

Nato in Australia da genitori tedeschi, ha viaggiato per gli Stati Uniti, e per circa venti anni non ha avuto nulla a che fare con l’arte intesa nel senso stretto del termine.

Il suo curriculum vitae è ricco di importanti esperienze in programmi per l’infanzia, effetti speciali per il cinema, pubblicità.

L’utilizzo del silicone e dei materiali acrilici che abitualmente usa, li aveva abilmente sperimentati per film come “The Storyteller” e “Labyrinth” di Jim Henson.

Tuttavia tra il 1996 e il 1997 Ron Mueck volle dare una svolta alla sua vita e decise di applicare le sue capacità ad altri ambiti.

Nel 1997 fece il suo ingresso nel mondo dell’arte nel modo più clamoroso: con la mostra “Sensations: Works of art from the Saatchi Collection” alla Royal Accademy di Londra, presentata più tardi anche alla Hamburger Bahnhof a Berlino.

Le sue opere sono presenti nelle più celebri gallerie del mondo tra cui la Tate di Londra.

Qui un video delle sue opere e tre video di Ron Mueck al lavoro.