Censura per Videocracy di Erik Gandini

Videocracy è un documentario di Erik Gandini il quale sostiene la tesi che i guasti alla nostra democrazia, li avrebbe prodotti, non l’insipienza e la cattiva coscienza di una classe politica in prevalenza di sinistra e centro-sinistra che non ha avuto il coraggio e l’onestà di fare i conti con la storia, alla caduta del muro di Berlino, quanto piuttosto la nascita e l’affermarsi della TV commerciale, che con trentanni di fanciulle scosciate, giovanotti palestrati, e quiz milionari avrebbe obnubilato i cervelli e prodotto una sorta di mutazione genetica degli italiani.

Piccola notazione, in America, la nascita e l’affermarsi della TV commerciale, in tempi assai più remoti che in Italia, non ha impedito la nascita di un forte movimento di opposizione alla guerra nel Vietnam, le dimissioni di Richard Nixon, l’ elezione di Carter, Clinton e ora di Obama.

Mi sa che i conti di Erik Gandini non tornano affatto.

Allora perchè pubblicare il trailer di un prodotto che sostiene una tesi che non si apprezza particolarmente?

Il fatto è (si tratti o meno di una trovata pubblicitaria per sfruttare il WEB come nuovo canale pubblicitario), che è stata rifiutata da parte della RAI alla Fandango, la casa distributrice del documentario la messa in onda del trailer per “l’inequivocabile messaggio politico di critica al governo”, in poche parole un caso di censura inammissibile in un paese nel quale la costituzione non prevede limiti alla libertà tantomeno nell’ espressione di critiche al governo.

7 thoughts on “Censura per Videocracy di Erik Gandini

  1. VIDEOCRACY – APPELLO A TUTTI I BLOGGER – Giornata di diffusione di massa

    Come molti di voi ben sapranno, le televisioni si rifiutano di trasmettere il trailer del film Videocracy, ritenuto un’inammissibile critica al Governo.
    Possiamo continuare a piangerci addosso per ore, rimuginare su quanto sia ingiusto l’utilizzo di una censura dal sapore dittatoriale, evocare un equilibrio democratico e un pluralismo informativo degno d’una nazione europea. Possiamo, ma sarebbe inutile e fine a se stesso.
    Sapete meglio di me che i lettori dei blog (ed è un discorso che mantiene la sua valenza sia per blog “famosi” sia per quelli “meno famosi”) sono per la stragrande maggioranza lettori di nicchia, persone che ricercano in consapevolezza fonti genuine d’informazione muovendosi da una base culturale abbastanza solida, e che per questo motivo le nostre lamentele troverebbero più applausi che echi.

    Per tanto invito tutti i volenterosi a compiere qualcosa di simile a quello che è stato messo in atto il 14 Luglio dal blog “Diritto alla Rete”.

    Giovedì 3 Settembre tutti i blogger sono invitati a creare un post con il titolo “Videocracy – 4 Settembre” che abbia come testo un breve commento del blogger e il video del trailer, oltre che l’indicazione delle sale più vicine dove potersi recare per vedere il film.

    Intasiamo la rete, alziamo la voce.
    Democrazia deriva dal greco e significa “Governo del Popolo”, e quel popolo siamo noi.

    Non dimentichiamolo mai.

  2. mi sa che i conti di erik gandini tornano eccome.. la televisione è un fortissimo strumento di gestione delle masse, tutto stà a come viene instradata la gente attraverso essa

  3. Kataweb.it - Blog - frankiepepper » Blog Archive » Videocracy – 4 Settembre

  4. Riprendo dalla affermazione di Fabio Pari che, alla fine del suo intervento, ricorda: “Democrazia deriva dal greco e significa Governo del Popolo, e quel popolo siamo noi.”

    Vorrei capire da Lui il senso di questa Sua affermazione…
    e Gli chiedo: chi sta parlando? “Fabio” o “Noi”?
    Perché c’è una bella differenza tra Fabio e Noi…
    Il primo (Fabio) ha le sue idee e, giustamente, le difende…
    Ma i secondi, il “Popolo” di idee ne hanno almeno quante sono quelle di tutti i membri del popolo… se non ancor di più …vedi gli schizofrenici 🙂

    Quindi come la mettiamo ???

    Non é forse molto meglio difendere le proprie idee in prima persona?

    Ciao. Roberto

  5. chissa se posso dire certe cose
    ?

    e intanto erik gardini non è piu comunista perche fa un sacco di soldi alla faccia vostra dicendo stronzate che anche un bambino di 5 anni gia comprende

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...