A Di Pietro quel che è di Di Pietro

Non so voi, ma io in Italia non avevo ancora visto l’uso del viral marketing applicato alle campagne elettorali.

Quelli della lista Di Pietro – Idv, con questo sito ed i video che ospita, credo proprio siano i primi a provarci …  e con un certo successo direi.

 

Annunci

Che erotomane quel “Don Giovanni”

La “Piccola Posta” di Adriano Sofri su Il Foglio di oggi propone questa perla tratta dal Don Giovanni di Mozart:

Delle vecchie fa conquista
pel piacer di porle in lista:
ma passion predominante
è la giovin principiante.

(Da Ponte-Mozart, Don Giovanni)

qui il libretto dell’opera

Noi per parte nostra ci permettiamo di aggiungere i versi che seguono i precedenti nell’aria di Leporello, “Madamina, il catalogo è questo” del Don Giovanni

Non si picca – se sia ricca,
Se sia brutta, se sia bella;
Purché porti la gonnella,
Voi sapete quel che fa.

e di permettervi di ascoltarla integralmente nella clip che vi propongo nella quale Leporello è il Basso-baritono Stefano De Peppo:

Ma una domanda rimane comunque senza risposta oggi nella vicenda che tutti sapete, chi è Leporello ?

Gianni Letta, Giuliano Ferrara, Bondi, Bonaiuti, Capezzone, Emilio Fede ?

Saperlo !

Elezioni Europee, il sondaggio IPSOS per Ballarò del 05/05/2009

L’unico motivo per cui pubblico questo sondaggio IPSOS è la data della rilevazione, il 05/05/2009,  successivo quindi al “ciclone Veronica“.

Il sondaggio relativamente al PdL conferma una pressochè totale irrilevanza delle dichiarazioni di Veronica Lario sul marito e sulle sue vere o presunte disinvolture di comportamento sull’opinione pubblica italiana.

Il dato di un PdL intorno al 40,0% è di conferma alle precedenti rilevazioni di un pò tutti gli istituti i quali hanno attribuito nelle scorse settimane al PdL tra il 37,5 % e il 43,0 % .

Il massimo dell’effetto, delle dichiarazioni della Lario, è stato di frenare la fase espansiva del PdL legata alla ulteriore crescita di consenso di Silvio Berlusconi, in relazione alla gestione della crisi sismica in Abruzzo.

Per il resto il sondaggio IMHO risente della fretta, il campione è piuttosto limitato e stressato dal numero spropositato di quesiti a cui era chiamato a rispondere, e gli stessi intervistatori, date le esigenze di pubblicazione, è probabile che non siano andati tanto per il sottile, cose tutte queste che purtroppo spesso caratterizzazno i sondaggi IPSOS per Ballarò.

Da notare che nella copia pubblicata sul sito del Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria della Presidenza del Consiglio dei ministri, da cui ho preso i dati, mancano i dati relativi alla lista Autonomia (Mpa + La Destra)  e della lista Bonino-Pannella, oltre chè il dato residuale relativo agli “Altri”.

La somma dei dati pubblicati, dà una percentuale del 97,3 % e quindi un “Altri” pari al 2,7 %.

Considerato che  alla lista Autonomia (Mpa + La Destra)  gli altri sondaggi attribuiscono tra il 2,8 % e il 3,8 % , e alla lista Bonino-Pannella 1,0 % e alle residue liste genericamente definite “Altritra l’1,0 % e l’ 1,2 % all’appello mancano come minimo, tra i 2 e i 3 punti percentuale.

Sondaggio Politico-Elettorale

Sondaggio Politico-Elettorale

Autore:
IPSOS Public Affairs

Committente/ Acquirente:
RAI – Radio Televisione Italiana S.p.A, risultati diffusi nella trasmissione televisiva Ballarò del 5 maggio 2009.

Criteri seguiti per la formazione del campione:
campione casuale rappresentativo dell’universo di riferimento; campionamento per quote di genere, età, livello di scolarità, area geografica di residenza, dimensione del comune di residenza.

Metodo di raccolta delle informazioni:
sondaggio di opinione tramite interviste telefoniche (CATI)

Numero delle persone interpellate e universo di riferimento:
800 interviste. Popolazione residente in Italia, di 18 anni ed oltre, di entrambi i sessi, appartenenti a qualsiasi condizione sociale, residenti in famiglie con telefono (fonte: annuario ISTAT 2008). 

Data in cui è stato realizzato il sondaggio:
Tra il 05/05/2009 ed il 05/05/2009