Elezioni Europee aggiornamento sondaggio di Crespi Ricerche per EPR COMUNICAZIONE SRL eseguito tra il 28/04/2009 e il 30/04/2009

Anche Crespi Ricerche nel periodo immediatamente precedente a quello realizzato da Digis per Sky ha realizzato il suo sondaggio nel periodo tra il 28/04/2009 ed il 30/04/2009, anche in questo caso quindi prima che il leader del PdL fosse investito dal “Ciclone Veronica”.

Da rilevare la flessione del PdL che passa dal 43 % del precedente sondaggio al 41,5 % dell’attuale, e la conferma della difficoltà anche in questo caso di Rifondazione Comunista+Comunisti Italiani che passano dal 4,2 % della precedente rilevazione al 2,8 % di quella attuale

Popolo della libertà      41,5%
Lega Nord                        10,0%
L’Autonomia                     3,8%
Unione di Centro             5,7%
Partito Democratico   25,0%
Italia dei Valori               7,0%
Rifondazione per la S.   2,8%
Sinistra e Libertà             2,2%
Lista Bonino Pannella    1,0%
Altri                                       1,0%
—–

Sondaggio Politico-Elettorale

ELEZIONI EUROPEE – INTENZIONI DI VOTO – pubblicato il 04/05/2009

Autore:
CRESPI RICERCHE

Committente/ Acquirente:
EPR COMUNICAZIONE SRL

Criteri seguiti per la formazione del campione:
Sondaggio telefonico realizzato a livello nazionale su un campione rappresentativo della popolazione residente dai 18 anni in su per sesso, età. area geografica e ampiezza centri,

Metodo di raccolta delle informazioni:
interviste telefoniche con metodologia C.A.T.I.

Numero delle persone interpellate e universo di riferimento:
1.000 interviste. Universo di riferimento:popolazione italiana maggiorenne

Data in cui è stato realizzato il sondaggio:
Tra il 28/04/2009 ed il 30/04/2009

QUESTIONARIO

QUESITO n.1

Domanda : Se ieri si fossero tenute le elezioni europee, Lei per quale partito avrebbe votato?.

Annunci

Elezioni Europee aggiornamento sondaggio Digis per Sky del 4 maggio 2009

Il sondaggio Digis per Sky Tg24 effetuato nel periodo 30 aprile, 2 maggio, prima quindi del “Ciclone Veronica” conferma nella sostanza la precedente rilevazione del 14 aprile.

Uniche variazioni degne di nota sono: quelle in aumento della lista Di Pietro – Italia dei Valori che passa dal 7,8 % della precedente rilevazione al 8,4 % della attuale e parallelamente la diminuzione dal 4,5 % della precedente rilevazione al 4,0 % di quella attuale della lista Rifondazione Comunista + Comunisti Italiani.

 

Sondaggio Politico-Elettorale

Sondaggio Politico-Elettorale

 

Osservatorio Digis Sky Tg24 Pubblicato all’interno del TG Sky del 04/05/09 – Pubblicato il 05/5/2009.
Autore: Digis S.r.l.
Committente/ Acquirente: Digis Srl
Criteri seguiti per la formazione del campione: Campione rappresentativo dell’universo di riferimento per sesso, età, area geografica, ampiezza comune di residenza e condizione professionale
Metodo di raccolta delle informazioni: Interviste telefoniche assistite da sistema C.A.T.I.
Numero delle persone interpellate e universo di riferimento: Totale casi: 1000- Universo di riferimento: popolazione italiana maggiorenne
Data in cui è stato realizzato il sondaggio: Tra il 30/04/2009 ed il 02/05/2009
QUESTIONARIO
QUESITO n.1
Domanda : Se domani si votasse per le elezioni europee, per quale partito voterebbe?.

Osservatorio Digis Sky Tg24 Pubblicato all’interno del TG Sky del 04/05/09 – Pubblicato il 05/5/2009.

Autore: Digis S.r.l.

Committente/ Acquirente: Digis Srl

Criteri seguiti per la formazione del campione: Campione rappresentativo dell’universo di riferimento per sesso, età, area geografica, ampiezza comune di residenza e condizione professionale

Metodo di raccolta delle informazioni: Interviste telefoniche assistite da sistema C.A.T.I.

Numero delle persone interpellate e universo di riferimento: Totale casi: 1000- Universo di riferimento: popolazione italiana maggiorenne

Data in cui è stato realizzato il sondaggio: Tra il 30/04/2009 ed il 02/05/2009

QUESTIONARIO

QUESITO n.1

Domanda : Se domani si votasse per le elezioni europee, per quale partito voterebbe?.

E’ scoppiata “La guerra dei Roses” e “Qualcosa è cambiato”

La Guerra dei Roses

A Washington, Barbara Rose – dopo diciotto anni di sereno matrimonio allietato fin dall’inizio dalla nascita di due figli, Josh e Carolyn, – vuole dividersi dal marito Oliver perchè, dopo un presunto infarto di questi, si è accorta che la possibilità di restare vedova non le dispiaceva affatto, in quanto il marito – che le ha dato tutto ciò che una donna può desiderare (tra cui Susan, una governante per la loro casa perfetta piena di oggetti d’arte) – tutto preso dalla propria carriera di avvocato non ha mai tenuto conto della sua individualità. A malincuore Oliver si rivolge a Gavin D’Amato, un avvocato amico di famiglia, per accordarsi sul divorzio: da questo momento inizia fra i coniugi una guerra accanita in quanto né l’uno né l’altra vogliono lasciare la dimora in cui hanno vissuto. Costretti a vivere separati nella stessa casa, limitano – con tanto di piantina a colori – i rispettivi habitat. L’accordo è finito (e i due figli ancora giovanissimi ne risentono), mentre subentrano ripicche, scherzi atroci, rivalse e cattiverie in un turbine di porcellane preziose (sono di Oliver, ma Barbara infuriata le manda in briciole) e di odio reciproco. In realtà Oliver vuole ancora molto bene alla moglie, ma Barbara si è stufata di fare la donna di casa, essendosi scoperta vocazioni manageriali. Gavin D’Amato tenta la riconciliazione, ma la cocciutaggine dei due è come un muro insormontabile. I reciproci perfidi dispetti determinano dapprima la totale devastazione della loro splendida abitazione e, successivamente, la loro morte dopo essere precipitati nel vuoto appesi ad un grande lampadario.

Qui uno degli episodi della “guerra”.

Qualcosa è cambiato

Melvin Udall è uno scrittore di romanzi rosa molto ricco che soffre di disturbi ossessivo-maniacali: è razzista ed egoista e non ama molto neri, gay, ebrei, vecchiette e cani; prova inoltre soddisfazione nel ferire ed offendere gli altri. Sarà Carol, una cameriera di un coffee-shop dove Melvin va ogni giorno, madre di un bambino debolissimo di salute, che scalfirà la corazza dello scrittore. Egli se ne innamora perdutamente tanto da desiderare di diventare un uomo migliore, aiuterà il figlio ad avere assistenza medica migliore, imparando ad essere gentile con gli altri e soprattutto con il suo vicino di casa gay, Simon, un pittore che subisce un’aggressione in casa, ed è costretto ad assistenza sanitaria che gli dilapiderà il patrimonio, e col suo amato cagnolino Verdell, il quale riuscirà perfino ad affezionarsi a Melvin più che allo stesso Simon. Melvin verrà incitato da Frank a portare Simon dai suoi genitori per richiedere loro denaro, convincendo Carol ad accompagnarlo nel viaggio, nel quale Melvin non riesce mai a mostrarsi migliore di quello che vorrebbe essere, diventando perfino geloso dell’amicizia di Carol e Simon.

La scena finale