Sondaggio sulle Europee 2009 di Crespi Ricerche per Epolis del 20 e 22 aprile

L’ultima sondaggio di Crespi Ricerche sui possibili risultati alle prossime Elezioni Europee dà questo risultato:

Popolo della libertà         43,0%
Lega Nord                               9,0%
L’Autonomia                         3,7%
Unione di Centro                 5,0%
Partito Democratico        24,0%
Italia dei Valori                    6,0%
Rifondazione per la S.       4,2%
Sinistra e Libertà                 2,5%
Lista Bonino Pannella        1,2%
Altri                                       1,4%
—–

Il sondaggio è stato effettuato tra il 20 e il 22 aprile 2009 su un campione di 1.000 casi rappresentativo della popolazione italiana maggiorenne. Sondaggio telefonicpo con metodologia C.A.T.I.

da CrespiRicerche.It

Annunci

4 thoughts on “Sondaggio sulle Europee 2009 di Crespi Ricerche per Epolis del 20 e 22 aprile

  1. per me il 43% del pdl non è veritiero, perchè considerando che al nord supera a mala pena il 30% di media vuol dire che nel resto d’italia dovrebbe avere più del 50%

    • Caro amico, anche se difficile da accettare, un dato quasi plebiscitario quale quello del Pdl nel sondaggio di Crespi, nel periodo in cui è stato condotto il sondaggio, non era affatto incredibile.
      Oggi con molte probabilità lo stesso dato è in discesa.
      In genere cerco di pubblicare sondaggi che abbiano un certo grado di attendibilità, nel senso delle metoldologie adottate, del periodo in cui vengono effettuate le rilevazioni, della vastità del campione testato e dell’affidabilità dell’istituto.
      Non mi sfugge che i sondaggi non sempre sono fatti per sapere le tendenze in corso, ma spesso sono fatti per determinare le tendenze.
      E di quest’ultimo tipo ne circolano parecchi.

      Ciao e grazie del tuo contributo

  2. Elezioni Europee aggiornamento sondaggio di Crespi Ricerche per EPR COMUNICAZIONE SRL eseguito tra il 28/04/2009 e il 30/04/2009 « Diarioelettorale Weblog

  3. Credo che nel Pdl ci siano molti candidati che sanno comunicare con la base, e questo dà loro un vantaggio. Ho visitato casualmente il sito vitobonsignore.net e ho trovato un blog molto orientato all’informazione e al dialogo con il cittadino. Prima ero convinto che solo a sinistra si potessero sviluppare forme di comunicazione per dare spazio partecipativo alla base elettorale, ora scopro che anche questo è diventato un terreno scarsamente frequentato da chi fa politica “a sinistra”. Questo dovrebbe illuminare i vertici del PD..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...