Vittorio Sgarbi, per la vicenda Caltanissetta, si dice rammaricato ma non sorpreso

In risposta al Comunicato Stampa della Diocesi di Caltanissetta, con il quale si manifesta “dissenso” rispetto alla decisione della Real Maestranza di conferire a Vittorio Sgarbi, all’unanimità, l’onoreficenza di «Console onorario» ritenendo l’iniziativa “una frammistione tra sacro e profano“, e di cui si era detto qui, il sindaco della Città di Salemi, Vittorio Sgarbi,  con una nota fa sapere che:

“Se non sono gradito, a Caltanissetta rinuncio volentieri.

Disponibile a parlare di arte, ed in particolare di arte religiosa, ma dalle parole del Pro Vicario Generale e non del Vescovo, apprendo che la mia richiesta presenza costituirebbe una ‘frammistione tra sacro e profano’ e una componente folkloristica (totalmente estranea alle mie origini non siciliane e al mio temperamento).

La sola “profanazione”, espressione di una singolare maleducazione verso un ospite invitato e amico di molti vescovi (da Monsignor Bagnasco fino al vescovo di Piazza Armerina, al vescovo di Mazara del Vallo, all’arcivescovo di Gaeta che mi ha invitato a tenere una conferenza sull’arte sacra proprio lo scorso 29 marzo) è quella di chi ha inteso trasformare la mia richiesta presenza in una occasione polemica di cui, a quanto capisco, il prevalente firmatario, ovvero il Pro Vicario Generale, avrà per sue legittime opportunità, valutato evidentemente i benefici. Più politici che spirituali.

Sono dunque rammaricato, ma non sorpreso”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...