Meritocrazia alla trapanese

Leggo su “La Sicilia” a firma di Rino Giacalone, questa … la vogliamo definire “nota di costume” ?

Il caso della commercialista

Revisore dei conti in Provincia e nell’azienda di Agate

Uno degli ultimi «casi» scoppiati alla Provincia riguarda la giovane commercialista Cinzia Puma, presidente del Collegio dei revisori dei conti dell’amministrazione provinciale. Sfiorata da un problema di opportunità. La dottoressa Puma, che come sponsor ha avuto consiglieri del Pdl, ha fuori dalla Provincia diversi incarichi in funzione della sua professione, ma quello che ha attratto le attenzioni è l’incarico di presidente del collegio sindacale della calcestruzzi «Mazara». Un incarico citato nel curriculum. Nella calcestruzzi ci sono proprietari e soci sono mafiosi di alto rango, i fratelli Mariano e Giovan Battista Agate, l’anziano Nino Cuttone, gli ultimi due in manette per l’operazione «Eolo». Una vicenda sulla quale oggi ci sono solo «sussurri», nessuno ufficialmente vuole parlare. Argomento tenuto sotto traccia mentre ieri sera in Consiglio c’era chi si interrogava su cosa in aula si dovesse discutere.

Annunci