Homer Simpsons ha perso la casa

 

 

“Crisi, travolti anche i Simpson, non pagano il mutuo e perdono la casa”

I Simpson sono travolti anch’essi della crisi dei mutui subprime; e nell’ultimo episodio emesso dalla tv americana Fox, perdono la casa perche’ non riescono piu’ a pagare il mutuo sull’abitazione, a Blood Feud 94 Evergreen Terrace.

E cosi’ la parodia di un problema che riguarda migliaia di famiglie statunitensi irrompe nel piu’ caustico e divertente cartoon sul mercato.

Nell’episodio trasmesso domenica, la famiglia piu’ strampalata d’America riceve una lettera che comunica la revisione dell’ipoteca a tasso variabile. La notizia arriva il giorno dopo una gigantesca festa di carnevale finanziata con un secondo credito richiesto proprio sulla casa. Negli Stati Uniti, e’ infatti possibile ottenere un tipo di ipoteca chiamata “home equity” e che consente al proprietario di ottenere una quantita’ di denaro uguale a quella gia’ pagata alla banca per la propria casa, se si ha bisogno di denaro in contanti. Una pratica scellerata che ha indotto in questi anni moltissimi statunitensi a utilizzare la propria abitazione come una sorta di ‘bancomat’; ma proprio come nell’amara parodia, adesso la “festa” e’ finita e migliaia di statunitensi si trovano indebitati per un quantita’ superiore a quella richiesta inizialmente.  I Simpson scoprono dunque che la revisione dell’ipoteca ha ‘sparato’ la quota di mutuo mensile a una cifra astronomica, impossibile da pagare; e il risultato e’ che perdono la casa in un’asta pubblica.

L’acquirente e’ l’odioso vicino di sempre, Ned Flanders, che si impossessa della villetta monofamiliare per 101.001 dollari (79.200 euro) e l’affitta ai vecchi proprietari per non lasciarli in strada.

L’episodio e’ una parodia di un problema che riguarda migliaia di persone negli Usa dove, secondo i dati del gennaio scorso, sono state pignorate 274.399 abitazioni -una ogni 466- il 18 per cento in piu’ che nello stesso mese del 2008.

Marzo 2009

 

da AGI News 

Annunci

Uomo avvisato …

Nell’ultima seduta del Consiglio Provinciale di Trapani, Maurizio Sinatra consigliere del Pdl nel ritirare la fiducia, a nome di un numeroso gruppo di consiglieri,  ha diffidato, in modo inelegante ma efficace, il capogruppo del Pdl Pietro Russo, dal partecipare alla conferenza dei capigruppo: “Se lo farà sarà a titolo personale e di conseguenza il suo emolumento verrebbe percepito senza alcuna legittimazione e sarebbe necessario l’intervento della Procura della Corte dei Conti”.