Non ci volevo credere, ma sembra che in Prefettura ignorino chi era Peppino Impastato

Copio paro paro da Marsala.it

Una piazza a Impastato? Per la Prefettura serve il curriculum

Venerdì 23 Gennaio 2009 13:56

”Se un prefetto della Repubblica o i suoi collaboratori in servizio in Sicilia ignorano chi siano le vittime della mafia e quale sia la storia delle loro battaglie, e’ bene che quel prefetto o i suoi collaboratori cambino immediatamente mestiere”. E’ il commento Claudio Fava, segretario nazionale di Sinistra Democratica alla notizia che la Prefettura di Trapani ha chiesto al comune di Marsala il curriculum di Peppino Impastato, a cui il Consiglio comunale della nostra ha deciso di intitolare una piazza.

”Ora al Ministro Maroni – conclude il parlamentare europeo eletto in Sicilia – chiediamo la rimozione del Prefetto o dei suoi collaboratori responsabili della richiesta di curriculum di Peppino Impastato e le scuse del governo ai siciliani”

La vicenda ha dell’incredibile, e testimonia ancora una volta come le ragioni della burocrazia prevalgano sul buon senso. In pratica, su proposta del consigliere Gesone, il Consiglio Comunale aveva deciso tempo fa di approvare una mozione per intitolare la piazzetta di fronte al Pascoli a Peppino Impastato, giornalista di Cinisi ucciso dalla mafia ed eroe per tutti i giovani siciliani grazie anche al successo del film biografico “I cento passi”.

Qualche tempo fa, non senza polemiche, Gesone aveva addirittura chiesto in aula le dimissioni dell’Assessore all’ Urbanistica Sammartano perchè la Commissione toponomastica ancora non aveva dato attuazione alla disposizione del Consiglio.

Ora finalmente tutto è pronto, ma….la Prefettura ha chiesto al Comune di inviare “una breve nota biografica” che giusitifichi l’intitolazione della piazza a Impstatato. Sammartano dichiara: “Tutti gli atti erano stati trasmessi in Prefettura a suo tempo, non so nel dettaglio cosa voglia ancora la Prefettura”.

Ma siamo matti ?