Panico cinese

Video eccezionale sugli effetti della imbecillità al potere.

La tv cinese stava trasmettendo il discorso di Obama in diretta, ma quando il neo presidente ha detto “abbiamo sconfitto il fascismo e il comunismo” la regia non ha saputo più che pesci pigliare, ha tolto il volume alla traduttrice e interrotto la diretta.

La conduttrice imbarazzata ha risolto lanciando un altro collegamento.

Le dittature non conoscono vie di mezzo, o sono tragiche o sono ridicole.

*** e qui vi raccontano la storia (in inglese).

Salemi batte New York uno a zero

“Con la chiusura ed il trasferimento a Salemi in Sicilia della videoteca Kim’s Video, gli abitanti dell’East Village di New York possono dire “Addio” ad un’altra istituzione del quartiere.”.

alg_kims_video

Questo è quanto si afferma in un articolo di Lauren Johnston del “Daily News” dal titolo “East Village icon Kim’s Video heads to … Sicily“, che annuncia la chiusura dello storico locale di noleggio (oltre 55.000 titoli disponibili) e vendita di video, in St. Marks Place, considerato un’icona dell’ East Village, al pari dei già persi CBGB, 2nd Avenue Deli e Tower Records.

Il 31 dicembre scorso infatti è stato l’ultimo giorno utile per noleggiare da “Kim’s Video”, dopo di che con il nuovo anno i video saranno donati alla città di Salemi.

Per il proprietario Yongman Kim, perdere la sua raccolta di video segna la fine di un’epoca.
Kim cita la “cosiddetta rivoluzione di Internet”, come una delle cause di morte della sua attività.

Kim, ai primi di settembre, si era dichiarato disposto a donare la sua collezione di film gratuitamente, a condizione che il nuovo proprietario mantenesse la videoteca intatta e disponesse di 3000 metri quadrati per ospitare le migliaia di film.

A Kim è arrivata una offerta dal Sindaco di Salemi Vittorio Sgarbi, dice il “Daily News” un ‘ex ospite di talk show televisivi’, descritto dal quotidiano britannico, ‘The Independent’ come ‘una delle più estrose ed anticonformiste figure dell’Italia contemporanea’, impegnato a rivitalizzare la sua piccola città.

Il messaggio inviato da Sgarbi a Kim, dice che la città siciliana è disposta a lanciare il “Neverending Festival”, una non-stop di proiezioni pubbliche dei films della Kim’s Video.

Robert Goldkind, un residente dell’East Village dichiara al daily News: “Sono indignato perché nessuno nella città di New York tra tutte le istituzioni che potrebbero accogliere la raccolta si è dichiarato disponibile” ed ha proseguito, “E ‘solo grazie a Kim’s Video che mia figlia di 9 anni ha potuto vedere sessanta o settanta anni di cultura cinematografica prima dell’avvento di Blockbuster”.

“Sono andato da Kim’s quando ho voluto qualcosa di oscuro, difficile da trovare. Avevano tutto”, ha detto Geremia Moss, il blogger di “Vanishing New York”.

Tutto l’articolo lo trovate qui