Pino Giammarinaro da “padrone” a “garzone” ?

La dichiarazione di Vittorio Sgarbi sindaco di Salemi

Turano, desideroso di tentare un’operazione Salemi bis, ha pienamente convenuto sulla mia idea di d’individuare personalità forti e capaci ma soprattutto desiderose di mettersi a lavorare nel concreto per la piena realizzazione di obiettivi a servizio della cittadinanza”. da TrapaniOK.it

e il comunicato dell’Ufficio Stampa della Provincia Regionale di Trapani

Trapani, 25 lug. (Ufficio Stampa Provincia Regionale di Trapani) – Il Presidente della Provincia di Trapani On. Mimmo Turano con propria determina ha nominato stamani, la Giunta che lo collaborerà nel percorso amministrativo. Gli Assessori nominati dal Presidente Turano sono: -Como Marianna, nata a Calatafimi (TP) il 27-12-1946 -Pipitone Girolamo, nato a Mazara del Vallo il 22-02-1946 -Di Girolamo Andrea, nato a Marsala il 19-11-1958 -Lo Sciuto Giovanni, nato a Castelvetrano il 04-02-1963 -Fiore Davide, nato ad Alcamo il 28-03-1972 -Ruggirello Paolo, nato a Trapani il 10-03-1966 -Colbertaldo Cesare, nato a Trapani il 27-09-1937 -Regina Francesco, nato ad Alcamo il 25- 04-1964 -Maglie Maria Giovanna, nata a Venezia il 03-08-1952 -Lisma Nicolò, nato a Mazara del Vallo il 02-07-1967 -Ferrantelli Nicoletta, nata a Erice il 10-10-1976 Il Presidente Turano si riserva di procedere con successivo provvedimento alla nomina degli altri componenti della Giunta della Provincia Regionale di Trapani. Dopo la scelta degli assessori, il Presidente Turano ha voluto ringraziare tutti i designati all’importante incarico per avere accettato di far parte della squadra. In Particolare, Il Presidente Turano, ha voluto tributare un ringraziamento speciale alla dottoressa Maria Giovanna Maglie giornalista della Rai esperta di politica internazionale e che ha collaborato per quotidiani come, L’Unità , Il Sole 24 ore e Il Giornale , un lungo curriculum professionale che di certo, darà un grande contributo di professionalità al lavoro della Giunta guidata dal Presidente Turano.”Ringrazio di vero cuore Maria Giovanna-ha dichiarato il Presidente – per aver accettato l’invito a far parte della mia squadra. Presto, Maria Giovanna Maglie, si metterà al lavoro per contribuire allo sviluppo culturale e turistico della nostra Provincia. Per la preziosa presenza di Maria Giovanna Maglie in Giunta, è doveroso ricordare l’intervento del Professore Vittorio Sgarbi amico personale dell’Assessore Maglie e per tale ragione al Professore Sgarbi ,va il mio più sentito ringraziamento”. Staff del Presidente-Ufficio per la Comunicazione Filippo Siragusa.

Castellammare turismo: come ci vedono gli altri

“… Se ancora a Balestrate è possibile trovare qualche spiaggia libera, a Castellammare del golfo i lidi hanno colonizzato tutta la costa. ‘Sono venuto con gli amici da San Giuseppe Jato, – racconta Giacomo Incao, operaio di 26 anni – siamo dei veri e propri pendolari del mare. L´acqua è superiore rispetto a Balestrate e i lidi hanno prezzi abbordabili, in media 10 euro per due persone’. A lanciare l´allarme sulla penuria di turisti è Bartolomeo Lanzarone, 43 anni, istruttore di fitness, da Alcamo: ‘Nei giorni feriali qui è raro trovare persone, specialmente forestieri. Mancano le strutture adatte a riceverli‘. Della stessa opinione Annalisa Mirotta, 35 anni, impiegata: ‘Rispetto alla costiera adriatica, dove sono stata in vacanza, mancano i servizi‘. Davide Scarciotta, 40 anni, funzionario, preferisce fare qualche chilometro in più piuttosto che portare la moglie incinta a Mondello: ‘La costa palermitana è invivibile’.

L´unico sito che non ha risentito del calo di turisti è Guidaloca, frazione di Castellammare. Il lido Vida Loca lavora soprattutto nei giorni feriali e, complice la vicinanza con Trapani, è meta privilegiata da molti turisti stranieri. Anche qui il commissariamento del comune ha rovinato la stagione dal punto di vista dell´organizzazione di eventi. Giosuè Miceli, 27 anni, bagnino in vacanza, commenta: ‘Preferisco i ciottoli alla sabbia. Se non fosse per la mancanza di vita notturna, non avrei problemi a dimenticare Mondello». Accoccolati in riva al mare, Roberta Bongiorno, 22 anni, e Antonino Di Giovanni, 26, si godono il suggestivo paesaggio delle scogliera incorniciata dalla macchia mediterranea: ‘Sarebbe un angolo di paradiso – commentano – se ci fosse più attenzione alla pulizia‘ …”

da La Repubblica del 23/07/2008