Provincia: cambia tutto ? (4)

Giulia Adamo dixit: “…Io unica donna eletta in Sicilia nel Pdl avevo dato la mia disponibilità precedentemente a ricandidarmi, in alternativa a un posto in giunta a presidente della Provincia di Trapani. Poi ho appresso dai giornali che era stato scelto dal centrodestra Mimmo Turano dell’Udc. La cui candidatura è stata decisa in un bar o in un salotto a Catania. Si tratta di una persona che ha perso le elezioni un mese fa e che il partito a cui appartiene, non fa parte del governo nazionale. A questo punto dobbiamo chiederci se la provincia di Trapani sia una sorta di scendiletto per assecondare interessi altrui …

da Telesud

E il trasporto pubblico ?

Questa notizia e la constatazione che i governi passano e il trasporto pubblico nella Sicilia occidentale peggiora in maniera ogni giorno sempre più inaccettabile, mi suggerisce una domanda per gli aspiranti presidenti della provincia di Trapani e sindaci del comune di Castellammare del Golfo se:

1) – Considerano prioritario il trasporto pubblico per ogni ipotesi di sviluppo del territorio ?

2) – Quali passi farebbero e presso quali enti per avviare già nei primi cento giorni del loro mandato l’inversione di tendenza ?

Si attendono risposte.

Provincia: cambia tutto ? (3)

Considerazione non peregrina di Antonio D’Alì: “Turano prenderà più voti di quanti ne ho presi io. Ed anche in quella occasione l’Adamo non votò per il candidato della coalizione”.
E’ vero infatti che nell’ultimo scontro per la presidenza della Provincia  erano candidati per il centro-destra il Senatore Antonio D’Alì e per il centro-sinistra il marsalese Massimo Grillo sostenuto in maniera non tanto velata anche dalla Adamo.
In quella occasione (provinciali 2006) finì 127.511 voti per D’Alì e 101.969 per Grillo.