Provincia e Comune parte la competizione elettorale

Comincia la partita. Liste presentate, alleanze definite per la tornata elettorale del 15 e 16 giugno.

Alla Provincia la competizione per la presidenza vede sulla carta cinque competitori, ma la partita è in realtà a due tra l’ex deputato regionale Mimmo Turano, candidato del centrodestra, e il deputato regionale in carica del Partito Democratico Camillo Oddo che ha con sè tutto il centrosinistra con la sola eccezione di Rifondazione Comunista e dei Comunisti Lavoratori i quali presentano entrambi propri candidati. Candidato alla presidenza di Rifondazione Comunista è il castellammarese Dottor Salvino Mazzara.

Per la carica di Sindaco del Comune di Castellammare del Golfo i competitori sulla carta sono quattro, ma la forza delle liste di sostegno al candidato Ingegnere Marzio Bresciani e la trasversalità della sua candidatura, fa presagire una vittoria a mani basse dello stesso ingegnere Bresciani già al primo turno, a meno di clamorose sorprese in favore del dottor Antonino Mistretta, unico avversario di peso, magari in nome della “castellammaresità”, non essendo l’ingegnere Bresciani di origini castellammaresi.

Puntano ad affermazioni dignitose ed al recupero del proprio elettorato il candidato del PD, lo psicologo Salvo Bologna e Camillo Navara di Rifondazione Comunista.

Nove le liste, di cui; Popolo della Libertà, Partito Socialdemocratico, Lista Bresciani sindaco, Sviluppo e Lavoro, Castellammare democratica e unita, a sostegno di Bresciani, Mpa ed Udc a sostegno di Mistretta, Partito Democratico a sostegno di Bologna e Rifondazione Comunista a sostegno di Navarra.