CICI Film Festival: Diego Monfredini fa il bis

E’ Diego Monfredini, giovane ma già affermato filmaker piacentino, il vincitore della terza edizione del CICI Film Festival di Castellammare del Golfo con il corto in bianco e nero “Malatedda“, un vero e proprio film nello spazio di un corto che descrive una storia vera di “follia” nell’Italia ante Legge Basaglia.
Nel 2011, Diego Monfredini aveva vinto già la prima edizione del CICI Film Festival con “La casa dei trenta rumori”.

Al secondo posto Giulia Savorelli con “Nino”, al terzo Diane Pol-Lajaima con “Troppo dentro il west” ed infine premio speciale della giuria per “Lo zio e il mare” di Michele Milesi.

AAA – Castellammare del Golfo – Cercasi attori, tecnici ed assistenti per produzione cortometraggi

Il “CICI FILM FESTIVAL” per la realizzazione della terza edizione cerca personale ed attori

Si aprono ufficialmente lunedì 9 Settembre con la presentazione dei registi partecipanti i lavori della terza edizione del CICI FILM FESTIVAL.
A Castellamamre del Golfo, al teatro Apollo di corso Bernardo Mattarella alle ore 21,00 tutti coloro che sono disposti a mettersi in gioco come attori, tecnici ecc. avranno l’occasione di proporsi, per andare a formare i vari staff che affiancheranno i giovani filmaker.

Grande varietà di provenienza tra i registi selezionati quest’anno. Nutrita la rappresentativa siciliana con Maria Stefania Bonomo proveniente da Enna, Nicolò Cappello da Palermo e Dario Diliberti da Alcamo.
Due felici ritorni: Diego Monfredini da Piacenza vincitore nella prima edizione con “La casa dei trenta rumori”, e Michele Milesi di Cortona (Ar) che la scorsa edizione ha curato la fotografia di “Carmela” di Orsa Cousin.
L’Emilia Romagna oltre che da Monfredini sarà rappresentata anche da Ilaria Vecchi proveniente da Modena, la Lombardia da Gianluca Fedele proveniente da Voghera e Giulia Savorelli da Milano, la Calabria da Salvatore Insana da Cittanova.
Infine il CICI FILM FESTIVAL registra per il primo anno la partecipazione di una regista internazionale. Si tratta della regista franco-spagnola Diane Pol-Lajaima.

Le fasi finali del concorso si svolgeranno il 14 e il 15 Settembre, a piazza Castello, dove verranno proiettati i corti realizzati durante la settimana, e dove sarà decretato il vincitore, a sceglierlo sarà una giuria d’eccezione formata da registi, attori, produttori, giornalisti e critici i cui nomi saranno resi noti nei prossimi giorni.
Nelle due giornate della manifestazione oltre alle proiezioni ed alle premiazioni sono previste: conferenze, presentazioni, degustazioni e concerti.

CICI FILM FESTIVAL 2013787095_o

Quelli che … IL PLAS 2011 – Il CICI Film Festival

Non so se gli organizzatori se lo aspettassero o piuttosto semplicemente se lo augurassero, ma è indubitabile che la parte cinematografica di questo PLAS 2011, e che va sotto il nome di CICI Film Festival, concorso di “corti” riservato a giovani film-maker, è stato già dalla prima serata un successo di quelli memorabili.

Come già accaduto a luglio in occasione del Summer Jazz Festival 2011, Piazza Castello era gremita in ogni ordine di posti, sia in piedi che a sedere, in una sorta di plastica dimostrazione che la nostra realtà socio-culturale va ben oltre ciò che viene rappresentato, e proiettato all’esterno, dalla straripante e tronfia presenza di coloro che si sono identificati e si identificano attraverso spiriti antiunitari, rosari, messe, integralismi non scevri da intolleranze da branco, predicozzi e paternalismi vari.

Otto sono stati i giovani film-maker che hanno risposto all’appello da tutta Italia e di cui abbiamo visionato le opere nella prima serata.
Personalissime e diversificate le interpretazioni del tema proposto dagli organizzatori, “Le Parole”.

Nel corso della serata la giuria del concorso, composta da Enzo G. Castellari, Filiphe Giangreco, Laura Aprati, Eruardo Rumolo e Stefania Girolami ha interloquito con gli autori, alla ricerca delle motivazioni e delle ragioni delle loro scelte espressive.

La cerimoia della premiazione è prevista questa sera (10 settembre 2011) a partire dalle ore 22,00.

Fiat PLAS !

Sia il PLAS, il PLAS 2011, il quinto della serie da quando un gruppo di colti e volenterosi giovani si propose di dar vita a Castellammare del Golfo ad una rassegna culturale (si culturale, ma non noiosa), attenta alle avanguardie che si muovono nel campo delle arti, tra rinnovamento e tradizione, in questa nostra Sicilia.

Una rassegna plurale sia in quanto a pubblico di riferimento che a rappresentazione delle arti.

Così nel tempo, nei quattro anni precedenti, intorno alla metà di settembre, a Castellammare del Golfo abbiamo visto all’opera il maestro Mimmo Cuticchio ed i suoi paladini dell’Opera dei Pupi, ma anche le rappresentazioni della Compagnia dell’Ordine Sparso, ma abbiamo ascoltato Nonò Salomone e Alfio Antico, ed anche Frankie Hi-Nrg e Umberto Porcaro, abbiamo assistito alle performance di Daria Siligato ed Elena Rosa, ma anche alle esibizioni della Compagnia Joculares, abbiamo discusso di “Art brut tra valorizzazione e riconoscimento”, ma anche di libri con Pino e Federico Ligotti, Beatrice Monroy ed Enzo di Pasquale.

La quinta edizione, al via da oggi nove settembre, e che si concluderà domani 10 settembre fa perno sul cinema grazie all’incorporamento nel PLAS del CICI Film Festival, 2° Premio GI.A.C.S..
Nella serata del nove a partire dalle ore 21,30, saranno proiettati i corti realizzati nei giorni scorsi, sul tema “le parole”, per le vie e le piazze castellammaresi con attori del luogo.
I film-maker partecipanti al concorso sono: Giacomo Costa, Federico Mauro, Gionatan Cascio, Gabriele Mocera, Riccardo Cavani, Diego Monfredini, Riccardo Cannella, Vincenzo Bambina, Francesco Russo e Joshua Wallen.
La giuria del concorso è composta da Enzo G. Castellari, Filiphe Giangreco, Laura Aprati, Eruardo Rumolo e Stefania Girolami.
La premiazione è prevista la sera del dieci alle ore 22,00 in Piazza Castello.

Live performances sono previste in Piazza Re Federico, sia il nove che il dieci, in particolare il nove si potrà assistere alla performance di Cecilia Viganò alle 22,00 ed alle 23,00 a quella di Andrea Amico. Il dieci invece si esibiranno Dara Siligato alle 22,00 e Alessandro Librio alle 23,00.

Per il teatro il dieci nella scalinata di Porta Marina, si potrà assistere alla rappresentazione de “I giganti della montagna” di Luigi Pirandello, per la regia di Claudio Pirandello e la sera precedente alla rappresentazione di “teatro libero” di Misadra e Nino Ciaravino.

Una conferenza la sera del nove in apertura della rassegna, in piazza Castello alle ore 18,30 su “Lavoro in Sicilia, lo sviluppo professionale cinematografico dei giovani” a cura di Stefania Girolami e un’altra la sera del dieci, tenuta dal regista Enzo G. Castellari, su “Il cinema ieri e oggi”.

Due le presentazioni, la prima il nove del documentario di Play-maker Produzioni, “L’oro della munnizza”, sui cenciaioli di Palermo, e l’altra la sera del dieci del libroFellini e Manara” di Laura Maggiore.

Non mancheranno le video installazioni a cura del gruppo Oblivious e Zep Studio, ed i mini stage con Misadra e “Jakie and his loaders”.

Per la musica infine, sono quattro i gruppi che si esibiranno nel main stage di Piazza Madrice a partire dalle 23,30. “San Papier” e “Lassatiliabballare” la sera del nove e “The Second Grace” e “Radici nel Cemento” la sera del dieci.

Erice, rassegna del cinema breve dedicata a Mauro Rostagno

“Ciao Mauro”, l’associazione intitolata al giornalista e sociologo Mauro Rostagno, assassinato il 26 settembre 1988, ha promosso una tre giorni di rassegna del cinema breve.
L’appuntamento è per oggi 4 aettembre nel pomeriggio alle ore 17,00 al teatro Gebel Hamed di Erice.
“La scelta di organizzare una rassegna di cinema non è casuale – afferma una nota dell’associazione – da tanti anni mettiamo in scena la Trapani migliore, quella che a noi piace di più. Quella delle ragazze e dei ragazzi, quella dei cittadini che si dedicano al volontariato, all’associazionismo, allo scoutismo, agli sport, quelli che fanno danza, musica, teatro, poesia”.
Ciao Mauro 2009
Incorto…Rassegna del Cinema breve
Erice 4, 5 e 6 settembre 2009
Campi da tennis
Teatro Gebel Hamed
Venerdì 4 settembre
ore 17,00 – Teatro Gebel Hamed
Documentaria
Sezione dedicata al documentario.
Vita e morte di Mauro Rostagno.
Luci ed ombre di Gianni Lo Scalzo (1993)
In viaggio con i pupi. (Una famiglia di pupari: i
Cuticchio) di Maurizio Sciarra (2008)
ore 19,15 – Teatro Gebel Hamed (saletta laterale)
Volti e luoghi di Erice
Inaugurazione mostra fotografica
di Stanislao Savalli
ore 21,00 – Campi da tennis
Sonorizzazioni
Improvvisazioni musicali di film muti delle origini del
cinema eseguite dalle musiciste Liliana Scuderi
e Teremoana Wilson.
Proiezioni e incontri con gli autori
Solitudini
Regia: Guglielmo Lentini,
Sceneggiatura: Guglielmo Lentini e Giacomo Solazzo
Produzione: Associazione Amici del Terzo Mondo
Destini incrociati di solitudine nella Sicilia di oggi.
I Protagonisti
Regia:Turi Migliore
Dialoghi/Script: Turi Migliore
Attore Principale: Turi Migliore
Riprese: Massimo Mantia
Musiche: Waines (gruppo palermitano)
In 8 minuti e mezzo, il regista affronta la contestazione
politica degli anni ‘70 in Sicilia, la lotta sociale, gli ideali
e la realtà delle emittenti radiofoniche indipendenti.
Turi Migliore (il protagonista) era uno dei rappresentati
della Fred “Federazione radio emittenti democratiche”
alle quali aderiva anche Radio Out la radio fondata da
Peppino Impastato ucciso il 9 maggio del 1978, riconosciuto
omicidio di mafia 25 anni dopo.
La pedina
Regia: Salvatore Buongiorno
Soggetto/Sceneggiatura: Salvatore Bongiorno
Breve lavoro di denuncia dove l’essenzialità visiva dà
spazio ad un testo di notevole forza critica ed evocativa.
Piro
Regia: Francesco Siro Brigiano
Soggetto/ Sceneggiatura: Francesco Siro Brigiano
Modellazione/ Grafica 3d: Francesco Ciulla
Animazione: Francesco Ciulla
Episodio pilota di un progetto di animazione 3D. Piro
è un personaggio eternamente malinconico ed ipersensibile
alla vita, privo di iniziativa, si trascina verso
le situazioni più surreali. Interessante partecipazione
del famoso doppiatore Carlo Valli.
Alla luce
Regia: Francesco Siro Brigiano
Soggetto/Fotografia: Francesco Siro Brigiano
Animazione 3D: Francesco Ciulla
Attore principale: Dario Ilari
Fiaba prenatale che attraverso immagini surreali, caratterizzate
da riferimenti medievali, cerca di esprimere
le fasi di adattamento affrontate dalle mente di
un bambino, alla nascita.
Dirt and desire
Regia: Diane Busuttil
Riprese e Montaggio: Rosario Riginella
e Salvatore Scirè
Un particolare e surreale racconto di un invito a cena
tra una ragazza perbene e un giovane e attraente
uomo.
Dalla Filmoteca Regionale Siciliana
Tonnara Panaria Film (1947)
I Cacciatori sottomarini Panaria Film (1946)
In caso di maltempo le proiezioni serali si terranno al Teatro Gebel Hamed.

Ciao Mauro“, l’associazione intitolata al giornalista e sociologo Mauro Rostagno, assassinato il 26 settembre 1988, ha promosso una tre giorni di rassegna del cinema breve.

L’appuntamento è per oggi 4 settembre nel pomeriggio alle ore 17,00 al teatro Gebel Hamed di Erice.

“La scelta di organizzare una rassegna di cinema non è casuale – afferma una nota dell’associazione – da tanti anni mettiamo in scena la Trapani migliore, quella che a noi piace di più. Quella delle ragazze e dei ragazzi, quella dei cittadini che si dedicano al volontariato, all’associazionismo, allo scoutismo, agli sport, quelli che fanno danza, musica, teatro, poesia”.

Ciao Mauro 2009 - Incorto…Rassegna del Cinema breve

Erice 4, 5 e 6 settembre 2009 - Campi da tennis - Teatro Gebel Hamed

Programma

Venerdì 4 settembre

ore 17,00 – Teatro Gebel Hamed

Documentaria - Sezione dedicata al documentario.

Vita e morte di Mauro Rostagno.

Luci ed ombre di Gianni Lo Scalzo (1993)

In viaggio con i pupi. (Una famiglia di pupari: i Cuticchio) di Maurizio Sciarra (2008)

ore 19,15 – Teatro Gebel Hamed (saletta laterale)

Volti e luoghi di Erice - Inaugurazione mostra fotografica di Stanislao Savalli

ore 21,00 – Campi da tennis

Sonorizzazioni

Improvvisazioni musicali di film muti delle origini del cinema eseguite dalle musiciste Liliana Scuderi e Teremoana Wilson.

Proiezioni e incontri con gli autori

Solitudini

Regia: Guglielmo Lentini,

Sceneggiatura: Guglielmo Lentini e Giacomo Solazzo

Produzione: Associazione Amici del Terzo Mondo

Destini incrociati di solitudine nella Sicilia di oggi.

I Protagonisti

Regia:Turi Migliore

Dialoghi/Script: Turi Migliore

Attore Principale: Turi Migliore

Riprese: Massimo Mantia

Musiche: Waines (gruppo palermitano)

In 8 minuti e mezzo, il regista affronta la contestazione politica degli anni ‘70 in Sicilia, la lotta sociale, gli ideali e la realtà delle emittenti radiofoniche indipendenti.

Turi Migliore (il protagonista) era uno dei rappresentanti della Fred “Federazione radio emittenti democratiche” alle quali aderiva anche Radio Out la radio fondata da Peppino Impastato ucciso il 9 maggio del 1978, riconosciuto omicidio di mafia 25 anni dopo.

La pedina

Regia: Salvatore Buongiorno

Soggetto/Sceneggiatura: Salvatore Bongiorno

Breve lavoro di denuncia dove l’essenzialità visiva dà spazio ad un testo di notevole forza critica ed evocativa.

Piro

Regia: Francesco Siro Brigiano

Soggetto/ Sceneggiatura: Francesco Siro Brigiano

Modellazione/ Grafica 3d: Francesco Ciulla

Animazione: Francesco Ciulla

Episodio pilota di un progetto di animazione 3D.  Piro è un personaggio eternamente malinconico ed ipersensibile alla vita, privo di iniziativa, si trascina verso le situazioni più surreali. Interessante partecipazione del famoso doppiatore Carlo Valli.

Alla luce

Regia: Francesco Siro Brigiano

Soggetto/Fotografia: Francesco Siro Brigiano

Animazione 3D: Francesco Ciulla

Attore principale: Dario Ilari

Fiaba prenatale che attraverso immagini surreali, caratterizzate da riferimenti medievali, cerca di esprimere le fasi di adattamento affrontate dalle mente di un bambino, alla nascita.

Dirt and desire

Regia: Diane Busuttil

Riprese e Montaggio: Rosario Riginella

e Salvatore Scirè

Un particolare e surreale racconto di un invito a cena tra una ragazza perbene e un giovane e attraente uomo.

Dalla Filmoteca Regionale Siciliana

Tonnara Panaria Film (1947)

I Cacciatori sottomarini Panaria Film (1946)

In caso di maltempo le proiezioni serali si terranno al Teatro Gebel Hamed.